Corsa dei Santi Roma
Fastweb Casa ADSL

Non è andata come ci aspettavamo. All’ombra di San Pietro, Giovanna Epis si ritira nella Corsa dei Santi lasciando campo aperto alle avversarie. Con un tempo perfettamente nelle corde della veneta, reduce dal PB alla mezza maratona di Valencia, a vincere è l’ucraina Sofiia Yaremchuk (ACSI Italia Atletica, 33:01). Ha piegato la resistenza della keniota Ivyne Lagat (#iloverun Athletic Terni, 33:16).

Col forfait della carabiniera, sfumano le speranze di successo in chiave azzurra. La migliore delle italiane è Sara Brogiato (Areonautica, 34:21), sesta. Poco dietro, la sorpresa Sara Carcinelli, che in rappresentanza dell’Atletica Vaticana si migliora di addirittura un minuto nella gara di casa (34:48).

Al maschile, vittoria che va a James Mburugu (Kenya, 29:04), con risicato margine di due secondi davanti al connazionale Paul Tiongik (GP Parco Alpi Apuane). Al quarto posto un buon Daniele D’Onofrio (Fiamme Oro, 30:01), in crescita al rientro dall’infortunio che l’ha tenuto fuori dalle competizioni per molti mesi. 30:22 per Giuseppe Gerratana (Areonautica), poi un gran vuoto prima dell’inizio del plotone degli amatori.

La gara, iscritta nell’albo delle IAAF Bronze Label Road Races, ha visto più di settemila partecipanti, il patrocinio di Missioni Don Bosco e due testimonial d’eccezione: Fiona May e la cantante Noemi. Le classifiche generali sono disponibili qui.