Le gare su strada del fine settimana

Abdelwahed e Arnaudo grandi protagonisti dell'Appia Run di Roma

FASTWEB

Nell’attesa di conoscere i risultati del primo grande meeting internazionale outdoor dell’anno in pista, che si svolgerà oggi in occasione dei Bermuda Games di Devonshire, gara di apertura del Continental Tour Gold, anche questo fine settimana riserva alcune interessanti gare su strada, in particolare nella giornata di domenica dove peraltro si gareggerà pure in pista ma nella marcia.

L’appuntamento principale vedrà ancora una volta, a distanza di due settimane dalla maratona, la citta di Roma a fare da cornice a una competizione con le sue meraviglie artistiche e, in particolare, nell’Appia Run si gareggerà su un percorso di 13 km unico al mondo in quanto caratterizzato da cinque pavimentazioni diverse: asfalto, sampietrino, basolato lavico, sterrato, per poi finire sulla pista dello stadio Nando Martellini alle Terme di Caracalla.

Alla partenza della gara che che torna a disputarsi, domani 10 aprile, nella collocazione classica di primavera dopo lo stop del 2020 e lo slittamento in autunno dell’edizione 2021, ci saranno azzurri di spessore internazionale quali su tutti il finalista olimpico dei 3000 siepi Ahmed Abdelwahed e la mezzofondista nonché specialista del cross Anna Arnaudo.

Abdelwahed, 25enne atleta che vive da sempre nella capitale pur se di origini egiziane, ha vissuto nel 2021 l’anno della sua grande esplosione agonistica iniziata il 19 maggio al Golden Spike Ostrava dove ha ottenuto il minimo olimpico diretto sulle siepi con il tempo di 8’21″54, ma soprattutto il 10 giugno, a Firenze, quando in occasione del Golden Gala Pietro Mennea, ha ulteriormente polverizzato il proprio personale portandolo a 8’12″04, quarta miglior prestazione italiana di tutti i tempi in una specialità che ha visto grandissimi campioni quali, su tutti, il mitico Francesco Panetta che detiene il primato nazionale con il crono di 8’08″57 che gli fece vincere, nel 1987, i Mondiali a Roma.

Ahmed, la cui stagione scorsa è culminata con la prestigiosa finale olimpica chiusa con il crono di 8’24″34, si cimenta in ogni caso anche sulle corse piane in pista e su quelle più lunghe in strada, e infatti ha esordito, lo scorso 3 ottobre, sulla distanza dei 21,097 km della mezza maratona a Telese Terme, chiudendo in 1h08’45.

Embed from Getty Images

Anche la 21enne Anna Arnaudo è reduce da un ottimo 2021 in cui ha portato il 25 settembre scorso il proprio personale sui 5000 metri, nel corso dell’Athletic Elite Meeting disputato all’Arena napoleonica di Milano, a 15’39″02, migliorando di quasi venti secondi il suo precedente record realizzato a fine giugno, a Rovereto, quando con 15’57″69 vinse il suo primo titolo italiano assoluto.

Per la piemontese non ci poteva essere miglior finale di una stagione per lei veramente positiva in cui ha conquistato anche un prestigioso argento agli Europei under 23 nei 10.000 metri, ma pure vari record personali di buon spessore come quello sui 3000 siepi ottenuto a Bergamo, con la sesta miglior prestazione italiana assoluta di 9’45″86.

Un’atleta veramente eclettica, con una grinta e determinazione fuori dal comune, dovendo anche combattere quotidianamente contro il diabete, che in questo 2022 si è già messa in evidenza nelle corse campestri con il quinto posto della Cinque Mulini, a conferma anche delle sue ottime qualità in tale disciplina nella quale ha vinto l’oro europeo U23 a squadre nello scorso dicembre a Dublino, e in cui ha ottenuto il secondo posto tricolore nel corso dei campionati italiani disputati a Trieste, alla Festa del Cross di Trieste, lo scorso 13 marzo.

Embed from Getty Images

Tra gli eventi collaterali di Roma, gli organizzatori hanno annunciato oltre 600 partecipanti per le gare giovanili del Fulmine dell’Appia sulla pista di Caracalla, su distanze dai 30 ai 100 metri.

Le mezze maratone in Italia

In programma domenica 10 aprile tre interessanti gare sui 21,097 km, quali la seconda edizione della Milano&Monza Run Free nel parco di Monza, la 32esima Prato Half Marathon in Toscana con partenza e arrivo in viale Piave, mentre in Liguria si correrà la 16esima Mezza di Genova con arrivo e partenza al porto antico.

I campionati di società di marcia

Nell’ambito della seconda prova dei campionati societari di marcia, si svolgeranno in varie sedi i 10.000 su pista programmati ad Alessandria, Prato e Acquaviva delle Fonti (Bari), con la partecipazione di diversi azzurri di interesse nazionale.

Ad Alessandria, sempre domenica, nella tappa presentata in Comune alla presenza delle stelle del tacco e punta Maurizio Damilano ed Elisa Rigaudo, sono attesi la campionessa italiana dei 10 km su strada Nicole Colombi e la tricolore della 35 km Federica Curiazzi, mentre al maschile Stefano Chiesa, Leonardo Dei Tos e il tricolore U23 indoor Aldo Andrei.

Embed from Getty Images

A Prato, nella giornata anticipata dal convegno di sabato all’impianto “Mauro Ferrari” sugli aspetti mentali nelle prove di endurance (tra i relatori Patrizio Parcesepe allenatore degli ori olimpici Palmisano e Stano), iscritti gli azzurri dell’Aeronautica Federico Tontodonati e Michele Antonelli, il livornese Gianluca Picchiottino, gli under 23 Andrea Cosi, Davide Finocchietti, Riccardo Orsoni e tra gli juniores l’argento dei Mondiali a squadre in Oman Diego Giampaolo.

Nell’elenco dei partecipanti di Acquaviva delle Fonti vi è invece l’altro marciatore che ha contribuito all’argento a squadre juniores, Nicola Lomuscio.

Embed from Getty Images
Sport OK Junior