Campioni italiani allievi marcia 10 km 2019
Martina Casiraghi e Gabriele Gamba (foto Walter Cantalamessa)
Fastweb Casa ADSL

L’atto finale della stagione della marcia è a Grottammare, in provincia di Ascoli Piceno. In palio due titoli italiani (quelli allievi e allieve sulla distanza dei 10 km) e molti altri di società. A fianco delle gare per il settore agonistico si disputa il Trofeo delle Regioni giovanile riservato alle categorie promozionali. Il risultato è una manifestazione ricca di eventi e di discreto successo per la promozione del settore.

A laurearsi campioni italiani sono Gabriele Gamba (Atletica Riccardi Milano, 44:27) e Martina Casiraghi (Atletica Bergamo 1959 Oriocenter, 51:18). Il primo, già vittorioso al Festival Europeo della Gioventù in estate, ha dovuto vincere la resistenza del pugliese Nicola Lomuscio (44:59). La seconda bissa il successo dello scorso anno, anche se di misura sull’ottima Alessia Titone (51:38).

Nella prova seniores sulla distanza di 20 km mancano le punte di diamante del settore, se si escludono i due dominatori Leonardo Dei Tos (Athletic Club 96 Alperia, 1h25:46) e Valentina Trapletti (Esercito, 1h36:56).

In entrambi i casi, soprattutto per quest’ultima, reduce dal 17esimo posto ai Mondiali di Doha, si è trattato di un test in condizioni climatiche favorevoli. Alle loro spalle Niccolò Coppini (Atletica Firenze Marathon, 1h31:17) e Lidia Barcella (Bracco Atletica, 1h39:33) in un ordine di arrivo che non riserva troppe sorprese.

Gli juniores hanno visto il successo di Giorgio Giuliani (CUS Torino, 1h32:02) e Sara Buglisi (Sportclub Merano, 1h15:55) che gareggiava sui 15 anziché sui 20 km.

Tra le decine di categorie master, in ottica del rispettivo Campionato di società, è degno di nota il 48:00 sui 10 km di Ruggero D’Ascanio (M35, Atletica Brugnera Friulintagli) e il 53:01 di Valeria Pedrette (SF45, Atletica Arcs CUS Perugia).

Trofeo delle Regioni, la spunta la Toscana

Giuseppe Disabato (Atletica Giovanile Acquaviva), vincitore trai ragazzi (9:24 sui 2 km) trascina la Puglia in vetta al Trofeo delle regioni maschile. In una classifica molto corta segue il Lazio (328 punti contri i 334 della regione vincitrice), rappresentato da Diego Giampaolo (Fiamme Gialle Simoni) che ha primeggiato con ampio margine nella categoria cadetti (28:54 sui 6 km).

Al femminile, Trofeo che va alla Toscana (336 punti) sulla Lombardia (328), forte della vittoria di Giada Traina (Atletica Livorno) sulla 4 km cadette (20:28). Non basta l’affermazione di Elisa Marini (Atletica Avis Macerata, 9:58) tra le ragazze per le ambizioni della regione di casa: le Marche si fermano lontane dal podio, al quinto posto. La classifica combinata va alla Toscana.

Le classifiche di società

Conti alla mano, festeggiano l’Amatori Atletica Acquaviva (allieve), le Fiamme Gialle Simoni (allievi), l’Atletica Fabriano (juniores donne), l’Atletica Firenze Marathon (juniores uomini), l’Atletica Brescia (donne) e l’ASD Track and Field Master Grosseto (uomini), ai vertici delle classifiche di società.

Quella di Grottammare è solo l’ultima di numerose prove che hanno dato forma alla graduatoria. La Firenze Marathon può fregiarsi il Titolo assoluto, totalizzato più punti nel complesso di tutte le categorie.

Tutti i risultati sono disponibili qui.