Renaud Lavillenie (foto European Athletics)
Renaud Lavillenie (foto European Athletics)
FASTWEB

Campionati francesi: Renaud Lavillenie campione nazionale per l’ottava volta

Gli appassionati dell’atletica francese si sono dati di nuovo appuntamento all’Arena Stade Couvert di Liévin, vicino a Pas de Calais, per i Campionati nazionali indoor chiamati France Elite dieci giorni dopo la grande edizione del meeting del World Indoor Tour.

Il momento clou, della due giorni di Liévin, è stato l’ottavo titolo francese vinto da “le Roi” Renaud Lavillenie, che è stato l’unico a superare la misura di 5.80m. Il fratellino Valentin si è classificato al secondo posto con 5.70m.

Record belga per Nafi Thiam

La fuoriclasse belga Nafissatou Thiam è stata invitata dalla Federazione francese per gareggiare fuori classifica nel salto in lungo.

La campionessa olimpica dell’eptathlon ha stabilito tre primati nazionali con 6.63m, 6.66m e 6.79m e ha realizzato altri due salti validi da 6.59m e 6.30m.

Il titolo francese è andato all’ex campionessa europea Eloyse Lesuer Aymonin con 6.55m.

Sono contenta perché i primi tre tentativi sono molto importanti in vista dell’eptathlon. Non ho preparato la stagione e per questo sono sorpresa del risultato. Non prenderò parte ad alcuna gara di eptathlon prima delle Olimpiadi, ma disputerò diverse gare individuali e sarò presente nel salto in alto al Prefontaine Classic di Eugene”, ha dichiarato Nafi Thiam.

Il bronzo iridato del salto triplo Fabrice Zango del Burkina Faso si è confermato abbondantemente oltre i 17 metri con 17.29m, mentre il titolo francese è stato vinto dal giovane Melvin Raffin con 16.80m.

Nel salto con l’asta femminile Ninon Guillon Romarin si è imposta con la misura di 4.65m prima di sbagliare tre prove alla quota del record francese indoor di 4.73m.

La primatista francese ha mantenuto la sua imbattibilità ai Campionati francesi che dura da due anni sia a livello indoor sia a livello outdoor.

La cinese Xu Huiqin (iscritta fuori gara) si è classificata seconda con 4.55m precedendo per un numero minore di errori Marion Latout.

Dopo il forfeit dell’ultima ora di Pascal Martinot Lagarde per un piccolo problema fisico, Auriel Manga si è imposto nella finale dei 60 ostacoli maschili in 7”65.

Cyrena Samba Mayela si è laureata campionessa francese sui 60 ostacoli femminili con 8”04 (a sei centesimi dal personale realizzato nel 2020).

I 60 metri maschili hanno visto il successo di Hassan Taftian (spinter iraniano allenato dal coach transalpino Guy Ontanon) in 6”64, ma il titolo francese è andato a Marvin Rene in 6”64.

Cynthia Leduc si è laureata campionessa francese dei 60 metri femminili in 7”29.

Amaury Gotilin (conosciuto agli appassionati italiani per una vittoria ai Campionati del Mediterraneo Under 23 a Jesolo nel 2017 in 10”07) ha conquistato la vittoria sui 200 metri in 20”99.

La franco belga Claire Orcel ha vinto il salto in alto femminile con 1.91m.

Augustin Bey si è imposto nel salto in lungo maschile con 8.06m mentre Nyabeu Djapa ha vinto la prova del pentathlon femminile con 4389 punti davanti a Aguessy Thomas (4359 punti).

Sport OK Junior