Alessandro Sibilio (foto Colombo/FIDAL)
Alessandro Sibilio (foto Colombo/FIDAL)
FASTWEB

Il 21nne Alessandro Sibilio, grande promessa dei 400 metri ostacoli e anche buon protagonista di staffette 4×400 che gli ha consentito di essere campione del mondo tra gli under 20, ha vinto la finale della sua specialità nel campionato italiano promesse tornando a correre su un ottimo crono.

50″46 allo Zecchini, seconda prestazione in carriera, a dodici centesimi da quel 50″34 che gli valse una fantastica medaglia d’argento agli europei juniores disputati, proprio a Grosseto, nel 2017.

Dietro al napoletano, tricolore assoluto lo scorso anno, è Leonardo Puca, che chiude con 51″24.

Veramente una bella iniezione di fiducia questa per Alessandro alla fine di un periodo di forma non entusiasmante e infatti, dopo l’arrivo, si è lasciato andare ad un urlo liberatorio per sottolineare tutta la sua gioia.

Tra gli juniores, sempre nei 400 ostacoli, vittoria di Michele Bertoldo con 52″47 su Alberto Montanari 53″05, mentre tra le donne la spunta Angelica Ghergo, già finalista agli Assoluti, con 59″98.

Tra le promesse Greta Zuccarini vince in 1’01″31 davanti ad Arianna Siviero 1’01″31 e Ilaria Verderio 1’01″80.

Tutti i risultati

Fastweb Fibra