Larissa Iapichino (foto Grana/FIDAL)
Larissa Iapichino (foto Grana/FIDAL)
FASTWEB

La sede è sempre la solita dei grandi eventi nazionali al coperto, il Palaindoor di Ancona che, in questo fine settimana, ospiterà i Campionati italiani assoluti.

Ventotto titoli italiani da assegnare (undici nella prima giornata, diciassette nella seconda) e tante sfide per i titoli, ed anche per conquistare un posto per gli Europei di Torun, dal 4 al 7 marzo.

Vediamo dunque, cominciando dalle Atlete, quali saranno le gare più interessanti da seguire, fermo restando che saranno, certamente tutte degne di nota.

Salto in lungo

E’ inutile dire che tutti gli occhi, in assoluto, di questi due giorni di gare, saranno su di lei, Larissa Iapichino, in pedana due settimane dopo il fantastico 6,75 dei tricolori under 20, che l’ha fatta diventare la seconda italiana di sempre anche al coperto, a 16 centimetri dal record nazionale di mamma Fiona May (6,91).

Non sarà però scontata la sua affermazione perché, sabato pomeriggio, troverà come avversaria l’esperta lunghista Laura Strati, che ha già saltato 6,66 in stagione invernale, suo primato personale indoor.

Salto in alto

L’altra grande attrazione, a livello femminile, di questi due giorni, sarà certamente Alessia Trost che ha ritrovato lo smalto dei tempi migliori e, dopo una stagione di transizione, sta risalendo verso quote importanti come l’1,94 del meeting di Lodz da lei vinto.

Salta, purtroppo, la sfida attesa con l’altra forte saltatrice azzurra Elena Vallortigara che ha rinunciato a partecipare.

Alessia Trost (foto FIDAL)
Alessia Trost (foto FIDAL)

60 metri

Dovrebbe avere vita facile Irene Siragusa che, quest’anno, ha già corso in 7″31 mentre, per le posizioni da podio, Vittoria Fontana sembra favorita insieme a Chiara Melon, con  Johanelis Herrera in ripresa di condizione, e Costanza Donato che non ha ancora deciso se correre i piani e/o gli ostacoli.

Irene Siragusa (foto FIDAL Colombo)
Irene Siragusa (foto FIDAL Colombo)

400 metri

Bellissima gara con quattro atlete che possono contendersi il titolo quali, la campionessa italiana all’aperto, Alice Mangione che vanta anche la miglior prestazione stagionale, Rebecca Borga che ha fatto da pochi giorni il suo personale, la sempre insidiosa Ayomide Folorunso e Raphaela Lukudo, al debutto.

Alice Mangione (foto FIDAL)
Alice Mangione (foto FIDAL)

800 metri

Irene Baldessari ha corso già in 2’02″71, terzo tempo italiano di sempre e sembra non avere rivali, ma dovrà stare molto attenta a Elena Bellò, appena scesa a 2’03″91 a Gent, e a Eleonora Vandi.

Irene Baldessari (foto Colombo/FIDAL)
Irene Baldessari (foto Colombo/FIDAL)

1500 metri

Grandissima emozione per il ritorno, a un campionato italiano assoluto, di Federica Del Buono, dopo 5 anni. La vicentina dovrà vedersela con Giulia Aprile, fresca di primato personale e miglior tempo italiano dell’anno con 4’15″62 ed anche con la campionessa italiana uscente, al coperto, Gaia Sabbatini.

Federica Del Buono (foto Ardelean/FIDAL Veneto)
Federica Del Buono (foto Ardelean/FIDAL Veneto)

3000 metri

La ventenne ligure Ludovica Cavalli sembra la grande favorita ma attenzione anche alla siepista Martina Merlo.

Ludovica Cavalli (foto FIDAL)
Ludovica Cavalli (foto FIDAL)

Salto con l’asta

Solita sfida tra le due più forti specialiste italiane, Sonia Malavisi che ha già saltato quest’anno 4,45, e Roberta Bruni che è arrivata, invece, a 4,40. Da non sottovalutare la campionessa indoor uscente Elisa Molinarolo.

Sonia Malavisi (foto FIDAL)
Sonia Malavisi (foto FIDAL)

Tutti gli iscritti/e

Copertura TV

I Campionati Italiani Assoluti indoor di Ancona di sabato 20 e domenica 21 febbraio saranno trasmessi in diretta tv su RaiSport+HD in questi orari: sabato dalle 15.20 alle 17.30, domenica dalle 15 alle 17.50.

Negli orari non coperti dalla diretta Rai, le gare si potranno seguire in streaming su www.atletica.tv.

Orario 

Nella pagina dell’evento sono online il programma orario e il dispositivo organizzativo con tutte le informazioni utili per l’accesso al Palaindoor di Ancona, da leggere con particolare attenzione. 

Sport OK Junior