Sabato 2 ottobre iniziano i campionati italiani cadetti

Mai come quest'anno grande attenzione sulle nuovissime generazioni

FASTWEB

Saranno, quelli che si svolgeranno a Parma sabato 2 e domenica 3 ottobre a Parma nell’impianto sportivo Lauro Grossi, i primi campionati italiani riservati ai ragazzi di 14 e 15 anni, di quella che possiamo definire certamente la nuova era dell’Atletica Italiana dopo i trionfi delle Olimpiadi di Tokyo.

Ventuno rappresentative, trentasei titoli individuali da assegnare in due giornate con la presenza attesa di circa novecento atleti under 16, per molti dei quali sarà la prima importante esperienza agonistica della loro iniziale carriera sportiva e, per questo, ancor più indimenticabile.

Saranno gare individuali ma sarà forte l’impronta del gruppo, considerato che ogni atleta compete con la maglia della rappresentativa regionale per esaltare al meglio lo spirito di squadra.

La cerimonia inaugurale si svolgerà, peraltro, già domani pomeriggio, venerdì 1 ottobre, nel centro della bella città emiliana, tra le meraviglie di Piazza Duomo, per festeggiare anche la prima volta che questi campionati italiani under 16 vengono disputati a Parma, terzo anno consecutivo per la regione dopo le due edizioni consecutive di Forlì.

Tantissimi i giovani talenti del 2006/2007 che si potranno ammirare, tra cui alcuni che si sono già messi in evidenza nella precedente edizione oppure nel cross e nei meeting come, su tutti, il saltatore Aldo Rocchi (Lazio/Atletica Tiburtina) che ha tolto ad Andrew Howe la migliore prestazione italiana U16 nel triplo (15,17) e che in questa occasione sarà schierato nel lungo (PB 7,06).

Aldo Rocchi (foto Grana/FIDAL)
Aldo Rocchi (foto Grana/FIDAL)

Da seguire anche la detentrice della migliore prestazione italiana under 16 degli 80 metri Alice Pagliarini (Marche/Atl. Avis Fano), o ancora dei tricolori della corsa campestre Manuel Zanini (Lombardia/Atl. Gavirate) e Sonia Tissi (Toscana/Assi Giglio Rosso Firenze) entrambi in gara nei 2000 metri.

Tra i campioni in carica, oltre a Rocchi e Tissi, è iscritta anche l’atleta di casa Anna Galli (Emilia-Romagna/Atl. Parma Sprint), vincitrice del titolo italiano dei 1200 siepi nel 2020.

Per quanto riguarda le compagini regionali, si riparte dal successo del Veneto nella classifica combinata di Forlì 2020, mentre nella classifica maschile aveva prevalso il Lazio e in quella femminile l’Emilia-Romagna.

Alice Pagliarini (foto archivio)
Alice Pagliarini (foto archivio)

La manifestazione è stata presentata lunedì scorso nella Sala di Rappresentanza del Municipio di Parma.

Le parole del vicesindaco con delega allo Sport Marco Bosi: “Accoglieremo uno dei più importanti eventi sportivi nazionali all’interno di uno dei nostri impianti sportivi, è motivo di prestigio per la nostra città e per i nostri ragazzi. Possiamo contare su impianti sportivi di altissimo livello che ci permettono di essere tra le città in grado di accogliere eventi di grandissimo respiro.

L’impianto è stato completato grazie anche al sostegno della Regione Emilia-Romagna che oggi ha voluto essere qui con noi, al nostro fianco, orgogliosa del risultato raggiunto”.

In collegamento video Giammaria Manghi, capo della Segreteria politica della Presidenza della Regione Emilia-Romagna, ha portato i saluti del presidente Stefano Bonaccini e ha così dichiarato: “Investire sugli impianti e sostenere le Pubbliche Amministrazioni ci permette di offrire occasioni di aggregazione, una sana crescita ai nostri ragazzi e a tutti coloro che vogliono coltivare una passione. Siamo molto felici perché in questo modo riusciamo anche a promuovere il territorio”.

Michele Vescovi, presidente di Atleticaviva ASD, società organizzatrice dell’evento: “È una sorta di battesimo iniziale a seguito dei lavori di ristrutturazione della pista e della tribuna. L’intenzione della città di Parma è quella di proporsi nuovamente come sede di future edizioni dei Campionati e di ulteriori manifestazioni anche internazionali.

L’importanza dell’evento ha risvolti notevoli anche ai fini della promozione del territorio, che riguarderà la città di Parma e la Food Valley Italiana. La città di Salsomaggiore Terme, inoltre, sarà la sede dove soggiorneranno gli atleti di tutte le rappresentative, una sorta di villaggio olimpico”.

Il direttore tecnico Renato Conte: “È fondamentale che l’attività sportiva riprenda il suo corso attraverso manifestazioni importanti come questa. L’occasione permetterà a tanti giovani atleti di cimentarsi in una gara di alto livello: solo dal confronto nascono le grandi prestazioni”.

Tra i vari partner della manifestazione ci fa particolarmente piacere citare la presenza di Africathletics, associazione di volontariato che agisce in Malawi, nata dall’idea di due giovani atleti, Mario Pavan ed Enrico Tirel, con lo scopo di portare l’Atletica nei paesi dell’Africa in cui questo sport non è conosciuto.

Mario Pavan - Enrico Tirel (foto archivio)
Mario Pavan – Enrico Tirel (foto archivio)

Purtroppo Mario, grande appassionato di questo sport, ci ha lasciato molto prematuramente oltre un anno fa, ma Enrico ha continuato a portare avanti il progetto con ancor più energia, se possibile, anche per onorare al meglio il ricordo dell’amico scomparso.

Nel contesto dei Campionati Italiani Cadetti Africathletics raccoglierà tutto il materiale tecnico di seconda mano che sarà gentilmente donato: ostacoli (in disuso), pesi, abbigliamento sportivo di seconda mano, scarpe sportive, blocchi di partenza, borsoni, casacche e giavellotti saranno raccolti presso lo stand presente alla manifestazione di Parma.

Tutti gli iscritti

Sport OK Junior