Crouser ancora sugli scudi: 22.84m nel getto del peso di Zagabria

Il campione olimpico batte il record del meeting nel prologo della manifestazione di questa sera

FASTWEB

Il doppio campione olimpico e primatista mondiale Ryan Crouser ha vinto il getto del peso valido come Memorial Ivan Ivancevic per la quarta volta nella sua carriera con 22.84m migliorando di dieci centimetri il primato personale da lui stesso detenuto e realizzato l’anno scorso.

La gara, prologo del meeting Gold di Continental Tour che si svolgerà questa sera, ha messo di fronte ancora una volta il fuoriclasse statunitense con il connazionale Joe Kovacs e il neozelandese Tom Walsh, i tre medagliati delle ultime due Olimpiadi di Rio 2016 e di Tokyo 2021 oltre che dei Mondiali di Doha 2019.

Crouser ha prodotto una serie molto regolare con sei lanci oltre i 22 metri, Walsh si è piazzato al secondo posto con un altrettanto eccellente 22.39m al quinto tentativo dopo una serie regolare con cinque lanci oltre i 21 metri mentre Kovacs ha completato il podio con 21.70m.

Settimana scorsa Crouser ha vinto la sua ventiseiesima gara consecutiva in occasione della finale della Diamond League in Sechselautenplatz a Zurigo con 22.67m migliorando di sette centimetri il primato del Weltklasse detenuto da Tom Walsh.

Ryan Crouser: “Zagabria è uno dei miei meeting preferiti. E’ il modo perfetto per concludere una stagione fantastica. Nel 2021 ho raggiunto tutto quello che sognavo e anche di più. Sono davvero contento di aver realizzato questa performance davanti ad un pubblico straordinario.”

Il getto del peso si è svolto come da tradizione nella Piazza delle Fontane nel centro di Zagabria il giorno prima del programma principale del meeting che si svolgerà allo Sports Park Mladost e che vi presentiamo nel dettaglio.

Lancio del disco maschile

Anche nel lancio del disco maschile saranno presenti i tre medagliati di Tokyo. Il campione olimpico Daniel Stahl sfida l’amico e connazionale Simon Petterson (medaglia d’argento olimpica) e l’austriaco Lukas Weisshaidinger (bronzo) oltre al giovane Kristjan Ceh, campione e primatista europeo under 23 con 70.35m e secondo alle finali della Diamond League dietro a Stahl.

Lancio del disco femminile

La due volte campionessa olimpica Sandra Perkovic sfida la vincitrice delle ultime Olimpiadi di Tokyo Valarie Allman. La statunitense ha avuto la meglio sulla croata ai Giochi Olimpici con 68.98m e alla finale della Diamond League di Zurigo con 69.20m oltre a battere il primato nordamericano con 71.16. Perkovic ha riscattato il quarto posto alle Olimpiadi di Tokyo con la vittoria a Parigi e il secondo posto a Zurigo con 67.22m e cercherà di concludere nel migliore dei modi la stagione davanti al pubblico di casa.

Valerie Allman (foto Wolrld Athletics)
Valerie Allman (foto Wolrld Athletics)

110 ostacoli maschili

Le gare ad ostacoli hanno sempre avuto un significato speciale a Zagabria. Il meeting croato è dedicato infatti a Boris Hanzekovic, specialista dei 110 ostacoli ucciso durante la Seconda Guerra Mondiale.

Nei 110 ostacoli il campione olimpico Hansle Parchment sfida il connazionale Ronald Levy e lo statunitense Devon Allen, rispettivamente terzo e quarto alle Olimpiadi di Tokyo. Allen ha vinto la finale della Diamond League di Zurigo in 13”06 battendo Levy al photo-finish. Parchment ha vinto l’oro olimpico a Tokyo in 13”04 e ha migliorato il personale stagionale con 13”03 in occasione della vittoria al meeting di Parigi.

100 ostacoli femminili

La nigeriana Tobi Amusan proverà a sfruttare l’ottimo momento di forma dopo la vittoria nella finale della Diamond League di Zurigo con 12”42. La quarta classificata delle ultime Olimpiadi di Tokyo sfiderà la vice campionessa mondiale indoor di Birmingham 2018 Christina Clemons.

Tobi Amusan (foto World Athletics)
Tobi Amusan (foto World Athletics)

200 metri femminili

La diciottenne namibiana Christine Mboma sfida la giamaicana Shericka Jackson nella rivincita della finale della Diamond League di Zurigo. Mboma ha vinto al Letzigrund con il primato africano e il record mondiale under 20 con 21”78 precedendo di tre centesimi Shericka Jackson, che ha migliorato il primato personale di un centesimo di secondo con 21”81. Potrebbe essere in pericolo il primato del meeting detenuto da Allyson Felix con 22”35.

100 metri maschili

Si preannuncia una gara di 100 metri di grande livello con gli statunitensi Ronnie Baker, Marvin Bracy e Trayvon Bromell. Baker si è piazzato quinto nella finale olimpica di Tokyo in 9”95 e terzo in 9”91 nella finale della Diamond League di Zurigo. Bracy è uno dei velocisti più in forma del momento ed è sceso sotto i 10 secondi in tre gare consecutive con 9”98 a Rovereto e a Padova e in 9”95 a Berlino.

Bromell ha riscattato la delusione per l’eliminazione in semifinale alle Olimpiadi con tre prestazioni al di sotto dei 10 secondi (9”86 ventoso a Eugene, 9”97 a Bruxelles e 9”96 a Zurigo). Il migliore europeo in gara è il francese Jimmy Vicaut, ex primatista continentale con 9”86 e semifinalista alle Olimpiadi.

Trayvon Bromell (foto USA Today)
Trayvon Bromell (foto USA Today)

400 metri maschili

Kirani James ha vinto il bronzo alle Olimpiadi di Tokyo in 44”19 ed si è classificato secondo nella finale della Diamond League a Zurigo in 44”42 ad un solo centesimo di secondo dal vincitore Michael Cherry. Il grenadino è favorito contro il botswano Isaac Makwala, settimo sui 400m e medaglia di bronzo nella staffetta 4×400 a Tokyo.

Il record del meeting di 44”94 stabilito nel 2017 potrebbe essere in pericolo. Edoardo Scotti corre l’ultima gara della stagione dopo il recente miglior tempo di quest’anno realizzato a Padova con 45”58, un decimo meglio rispetto al tempo realizzato in occasione della medaglia di bronzo agli Europei Under 23 di Tallin.

Salto con l’asta maschile

Il vice campione olimpico di Tokyo 2021 Chris Nilsen sfida il due volte campione del mondo Sam Kendricks. Nilsen ha migliorato il personale con 5.97m a Tokyo e vinto la prima gara della sua carriera in Diamond League a Losanna con 5.82m. Kendricks ha saltato le Olimpiadi di Tokyo per una positività al Covid ma si è riscattato con il secondo posto a Zurigo con 5.93m e la vittoria a Berlino con 5.91m per un numero di errori nei confronti di Nilsen.

Mezzofondo

Il quarto classificato delle ultime Olimpiadi Getnet Wale guida il cast dei 3000 siepi.

La fresca vincitrice della finale di Diamond League Francine Nyonsaba sfida la quarta classificata dei giochi a cinque cerchi Freweny Gebreeziweher e la vice campionessa mondiale dei 5000 metri di Mosca 2013 Mercy Cherono sulla distanza non olimpica dei 2000 metri.

400 ostacoli femminili

Ayomide Folorunso punta ad avvicinare il primato italiano di Yadisleidy Pedroso (54”54) dopo aver corso in 54”65 a La Chaux de Fonds. La due volte vincitrice delle Universiadi affronterà avversarie molto quotate come la giamaicana Janieve Russell, l’ucraina Anna Ryzhykova e la panamense Gianna Woodruff, quarta, quinta e settima alle Olimpiadi di Tokyo.

Gli orari e i risultati

Sport OK Junior