Nuove tappe nel Continental Tour 2021

Il Council di World Athletics ha approvato il calendario 2021 dell'importante circuito che comprenderà 85 meeting in tutti i continenti.

FASTWEB

Definito dal Consiglio di World Athletics il circuito mondiale di meeting, secondo per importanza solo a quello della Diamond League, che potrebbe espandersi ulteriormente nel corso dell’anno fino a 100 manifestazioni divise in categorie Gold, Silver e Bronze.

Nonostante i problemi causati dalla pandemia sono stati organizzati 29 meeting del Continental Tour nel corso del 2020 (sette dei quali del gruppo Gold).

Il calendario del 2021 comprenderà 15 meeting Gold, con tre appuntamenti negli Stati Uniti (USATF Grand Prix il 24 aprile, USATF Golden Games a Walnut il 9 maggio e Adidas Boston Boost Games il 23 maggio) e una seconda tappa africana in data ancora da definire in aggiunta al meeting di Nairobi (18 settembre).

Gli Stati Uniti ospiteranno sei meeting Silver (USATF Sprint Summit a Prairie View il 3 aprile, Miramar Invitational a Hollywood in Florida il 10 aprile, le celebri Drake Relays di Des Moines il 23-24 aprile, USATF Throws Fest il 22 maggio, USATF Invitational il 25 maggio a Praire View, USATF Showcase il 6 giugno a Praire View) e due meeting Bronze (USATF Open a Fort Worth in Texas il 18 maggio e Chula Vista Field Festival in California il 29 maggio).

Il Continental Tour toccherà anche l’Italia con il Meeting Atletica Mondiale allo Stadio Daciano Colbacchini di Padova del Gruppo Bronze (11 luglio) e il Palio della Quercia di Rovereto del Gruppo Silver (31 agosto).

Per gli atleti italiani sarà possibile raccogliere punti per il ranking mondiale in tanti meeting in giro per l’Europa.

La vicina Svizzera, che spesso richiama tanti atleti azzurri, ospiterà quattro meeting a Ginevra del Gruppo Bronze (12 giugno), lo Spitzenleichtathletikmeeting di Lucerna del Gruppo argento (29 giugno), il Galà dei Castelli di Bellinzona del Gruppo Argento (1 luglio) e il Citius meeting di Berna del Gruppo Bronze (21 agosto).

L’Europa organizzerà tanti meeting storici come il Golden Spike di Ostrava (19 maggio), i Fanny Blankers Koen di Hengelo (6 giugno), i Paavo Nurmi Games di Turku (8 giugno), il Memorial Irena Szewinska di Bydgoszcz (30 giugno), il Memorial Istvan Gyulai di Szekesfehrvar (6 luglio), il Memorial Kamila Skolimowska (5 settembre), l’ISTAF di Berlino (12 settembre), il Memorial Bruno Hanzekovic di Zagabria (14 settembre).

Il Presidente di World Athletics Sebastian Coe ha ringraziato gli organizzatori e le Federazioni nazionali delle sei aree continentali per l’impegno e la passione nel creare nuove opportunità per gli atleti di gareggiare e raccogliere punti per il Ranking Mondiale.

Sebastian Coe: “Non avremmo pensato di lanciare un nuovo tour mondiale di atletica nel mezzo di una pandemia, ma il Continental Tour ha dimostrato di essere un progetto di successo anche in circostanze difficili. Il Tour crescerà in modo significativo nel 2021 e siamo felici che abbia riscosso grande entusiasmo in tutto il mondo.

Sono particolarmente contento che gli Stati Uniti ospiteranno tre meeting Gold oltre ad almeno nove altri meeting Silver e Bronze. Questi appuntamenti offriranno nuove opportunità agonistiche e un montepremi per gli atleti e rafforzeranno il nostro sport negli Stati Uniti e a livello internazionale.

Abbiamo arricchito il calendario statunitense per promuovere l’atletica in vista dei Campionati del Mondo di Eugene nel 2022. Continueremo a portare avanti le nostre innovazioni e ad accrescere le opportunità agonistiche per gli atleti in tutto il mondo. Il nostro obiettivo immediato si concentra sulle World Relays di Chorzow in Polonia tra sei settimane”.

Sport OK Junior