Sabbatini nona a Birmingham sugli 800 metri: 2’01″38

Buone impressioni dalla mezzofondista azzurra al debutto stagionale

La britannica Keely Hodgkinson ha vinto la gara dei 800 metri femminili del Muller Birmingham, meeting della sua nazione che ha inaugurato le tappe europee della Diamond League 2022, con il tempo di 1’58″63  davanti alla francese Renelle Lamote
con 1’59″53, mentre terza si è classificata la giamaicana GOULE Natoya Goule in 2’00″13.

Sull’anello del rinnovato Alexander Stadium, buon esordio stagionale per la mezzofondista azzurra, Gaia Sabbatini, semifinalista olimpica nei 1500 che è la sua distanza preferita, ma che ben si difende anche sugli 800 metri dove ha vinto in inverno il titolo italiano assoluto.

Per Gaia una gara convincente in cui tiene testa sempre al ritmo delle migliori ma forse, alla fine fa l’errata scelta di rimanere incollata sulla prima corsia dove, peraltro, in altre occasioni era riuscita ugualmente a superare delle avversarie davanti, ma questa volta si trova davanti l’irlandese Louise Shanahan che la frena nettamente, e chiude in nona posizione con un comunque buon 2’01″38 che, se fosse riuscita ad accelerare negli ultimi 30 metri, sarebbe stato un crono molto vicino ai 2 minuti.

Le parole di Gaia: “Ho sbagliato la posizione, ma credo che come inizio di stagione non sia male, considerando che questi 800 sono soltanto una gara di passaggio verso i miei 1500. È tutta esperienza.”

Tutti i risultati

Sport OK Junior