Gatlin c’è e batte De Grasse

A dispetto dei suoi 39 anni il campione del mondo di Londra 2017 appare ancora in grande condizione.

FASTWEB

Grande gara di 100 metri al Tom Jones Memorial Invitational di Gainesville in Florida, dove il 39enne statunitense Justin Gatlin, vice campione del mondo a Doha 2019 ha battuto proprio il terzo di quei campionati in Qatar, Andre De Grasse e, considerando che il primo di quella gara, Coleman, a Tokyo non ci sarà perché squalificato, questa vittoria assume un certo significato.

9”98 con +1,4 di vento il crono di Gatlin, con De Grasse che arriva a spalla in 9″99 ma, la grandissima sorpresa è che, nella gara riservata agli studenti universitari, un certo Jo’Vaughn Martin corre in 9”94 (+1,6 m/s) e realizza anche la miglior prestazione mondiale dell’anno a pari merito con Ronnie Baker.

Jo'Vaughn Martin (foto Sam Houston State University)
Jo’Vaughn Martin (foto Sam Houston State University)

Il precedente primato Martin risaliva al 2019 ed era di 10″40, un progresso spaventoso.

Nella stessa serie principale di Gatlin terzo è Kenny Bednarek 10”03, mentre il campione del mondo in carica dei 200 metri, Noah Lyles, chiude quarto in 10″08.

Javianne Oliver si è imposta sui 100 metri femminili in 11”12 con vento a favore di +2.2 m/s precedendo di quattro centesimi di secondo Tianna Bartoletta, mentre il terzo posto è andato alla britannica Darryl Neita con 11”26.

Grant Holloway (foto World Athletics)
Grant Holloway (foto World Athletics)

Il fenomenale specialista degli ostacoli, Grant Holloway, ha vinto la gara dei 110H con l’ottimo crono di 13”07, a nove centesimi dal suo record di 12”98 del 2019, con vento favorevole di 1,3 m.

Steven Gardiner, atleta delle Bahamas, campione del mondo dei 400 metri, ha vinto agevolmente la sua gara in 44”71.

Steven Gardiner (foto archivio)
Steven Gardiner (foto archivio)
Sport OK Junior