Sha’Carri Richardson corre i 100 metri in 10”72 a Miramar

Crono veramente straordinario della 21enne velocista statunitense. Il 39enne Justin Gatlin fa 9"98 al maschile in un meeting di Continental Tour beneficiato da molto vento, con tanti risultati di rilievo.

FASTWEB

La ventunenne sprinter statunitense Sha’Carri Richardson ha regalato il momento clou del Miramar Invitational in Florida (tappa statunitense del Continental Tour Silver) vincendo i 100 metri femminili in uno straordinario 10”72, sesto miglior tempo di sempre al mondo e quarto tempo più veloce della storia a livello statunitense.

Ad inizio meeting Richardson aveva corso la batteria in 11”00. Nel 2019 Richardson vinse il titolo NCAA outdoor ad Austin stabilendo il precedente record personale di 10”75.

Richardson ha battuto nettamente la protagonista dell’ultima stagione indoor Javianne Oliver (11”07), Natallah White (11”16) e Natasha Morrison (11”19).

Sha’Carri Richardson: “Il mio coach sarà orgoglioso ma mi dirà sicuramente che ho ancora molto lavoro da fare. La mia stagione sarà incredibile”.

La primatista del mondo dei 100 ostacoli Kendra Harrison ha vinto i 100 ostacoli in un velocissimo 12”38 con vento oltre la norma di +2.8 m/s battendo le sorelle britanniche Cindy Ofili Sember (12”55) e Tiffany Ofili Porter (12”57) e Gabby Cunningham (12”77). Harison aveva vinto in precedenza la batteria in 12”54 con vento a favore entro la norma di +2.0 m/s davanti a Taliyah Brooks (12”70).

Cindy Sember si era imposta nella sua batteria in 12”60 con vento di +3.6 m/s davanti a Porter (12”68).

Il vento a favore di +2.2 m/s non ha permesso l’omologazione del 13”04 con il quale il primatista mondiale indoor Grant Holloway ha vinto i 110 ostacoli davanti a Daniel Roberts (13”31), a Ruebin Roberts (13”38) e ai giamaicani Ronald Levy (13”40) e Andrew Riley (13”43). Holloway aveva corso la batteria ad inizio meeting in 13”4 con +3.3 m/s.

Grant Holloway: “Sono molto felice perché è soltanto l’inizio della stagione. E’ uno dei miei migliori tempi al debutto. Devo continuare ad eseguire le gare a questi livelli e i tempi miglioreranno di conseguenza”.

La vice campionessa mondiale dei 400 ostacoli Shamier Little ha vinto i 400 metri femminili in 49”91 precedendo di un solo centesimo di secondo il bronzo dei mondiali indoor 2016 Quanera Hayes. Little è diventata la seconda atleta della storia a correre sotto i 53 secondi sui 400 ostacoli (52”75) e sotto i 50 secondi sui 400 metri.

Kendall Ellis si è classificata al terzo posto con 50”48 davanti alla giamaicana Stephanie Ann McPherson (51”09), a Kaylin Whitney (51”34) e Chrisann Gordon Powel (51”39).

Kyree King e Justin Gatlin sono scesi entrambi sotto i 10 secondi sui 100 metri maschili correndo rispettivamente in 9”97 e in 9”98 con vento regolare di +1.8 m/s m/s. CJ Green si è piazzato al terzo posto in 10”00 davanti al liberiano Emmanuel Matadi (10”01), al canadese Aaron Brwn e a Marvin Bracy (10”09).

Justin Gatlin (foto world athletics)
Justin Gatlin (foto world athletics)

Isiah Young ha vinto la seconda serie in 10”02 con +3.0 m/s davanti a Mike Rodgers (10”05).

Jenna Prandini si è imposta sui 200 metri femminili in 22”29 con vento a favore di +2.3 m/s davanti alla vice campionessa mondiale Brittany Brown (22”39), alla campionessa mondiale under 20 Candace Hill (22”43) e alla medaglia d’oro olimpica Elaine Thompson Herah (22”44).

Kenny Bednarek è sceso abbondantemente sotto i 20 secondi sui 200 metri con 19”65 con vento oltre la norma di +4.0 m/s superando Emmanuel Matadi (20”20).

Il campione del mondo del salto in lungo Tajay Gayle ha debuttato con un ottimo 8.27m con vento a favore di +1.5 m/s battendo Holland Martin (8.15m), Damascus Simpson (8.05m), Marquis Dendy (8.02m) e Trumaine Jefferson (8.00m).

La canadese Christabel Nettey si è aggiudicata il salto in lungo femminile con 6.63m battendo Taliiyah Brooks e Shakeela Saunders (seconda e terza con la stessa misura di 6.57m).

Il giovane talento Justin Robinson si è imposto sui 400 metri maschili in 45”23 davanti a Will London (45”31) e Khamari Montgomery (45”39).

Kenny Selmon è sceso sotto i 49 secondi per la seconda volta in questa stagione sui 400 ostacoli maschili con 48”81 superando Craig Allen (49”70) e Amere Lattin (49”71).

Il bronzo mondiale outdoor Ajée Wilson ha vinto gli 800 metri femminili in 2’00”57 davanti alla giamaicana Allie Wilson (2’02”58).

Il forte ottocentista keniano Michael Saruni ha dominato i 1500 metri in 3’45”84.

La giamaicana Danniel Thomas Dodd si è imposta nel getto del peso femminile con 19.17m davanti a Maggie Ewen (18.69m), Jessica Ramsey (18.61m) e Sarah Milton (18.53m).

Sport OK Junior