Wayde Van Niekerk (foto world athletics)
Wayde Van Niekerk (foto world athletics)
FASTWEB

Il campione olimpico e primatista mondiale Wayde Van Niekerk è tornato a gareggiare ad oltre due anni di distanza dal grave infortunio subito un incontro di rugby. (Wayde aveva nel 2019 fatto un paio di gare test sui 400, a inizio anno, con risultati cronometrici non confortanti).

Il fuoriclasse sudafricano, allenato da Anna Sophie Botha, ha debuttato correndo una gara di 100 metri in 10”20 sull’erba. Pochi giorni dopo il ventisettenne sudafricano ha corso i 200 metri in 20”31 e i 100 metri in 10”10 a Bleomfontein.

Walsh vince il getto del peso al meeting di Auckland

Il campione del mondo di Londra 2017 Tom Walsh ha realizzato la misura di 21.66m nel getto del peso al meeting Sir Greame Douglas di Auckland in Nuova Zelanda, tappa del nuovo circuito World Athletics Continental Tour (gruppo bronze).

La canadese Sarah Mitton (campionessa delle Universiadi) ha vinto il getto del peso femminile con 18.84m battendo la quattro volte campionessa mondiale Valerie Adams (18.73m).

Sfida sul filo dei centesimi tra Bol e Deng sugli 800 metri

La sfida tra i due ottocentisti australiani di origini africane Peter Bol e Joseph Deng è stato il momento più alto del Sydney Track Classic, meeting inserito nel Continental Tour.

Bol ha prevalso per quattro centesimi di secondo in 1’45”86 nella sfida che metteva di fronte due atleti in grado di correre al di sotto degli 1’44” al meeting di Stoccolma nel 2018.

Nel salto in alto femminile Nicola McDermott e Eleanor Patterson hanno superato entrambe la misura di 1.94m prima di sbagliare tre prove a 1.97m.

Matt Denny (sesto nella finale dei Mondiali di Doha) ha vinto il lancio del disco con 64.23m ma ha mancato l’obiettivo del minimo olimpico fissato a 66.00m.

La primatista nazionale Linden Hall si è aggiudicata i 1500 metri femminili in 4’05”16.

Sport OK Junior