Filippo Tortu - Savona 2018 (foto archivio)
Filippo Tortu - Savona 2018 (foto archivio)
FASTWEB

Era il 23 maggio del 2018 quando Filippo Tortu, correndo la finale dei 100 metri al 7° Meeting Internazionale Città di Savona, ottenne il suo personale con 10″03, a un soffio dal record italiano ottenuto in altura, da Pietro Mennea, di 10″01.

Quel tempo fu poi battuto, esattamente 30 giorni dopo, il 22 giugno 2018, a Madrid, grazie a quel magico 9″99 che ha segnato un pezzo di storia dell’Atletica Italiana oltre a rappresentare, ancor oggi, il record nazionale dei 100 metri.

Sono passati poco più di due anni, l’anno scorso Filippo per altri impegni agonistici non ha corso a Savona ma, quest’anno, ritorna con la voglia e la condizione di stupire ancora, come allora, cercando come sempre di superarsi.

Ricordiamo, peraltro, che Filippo debutterà, dopodomani 4 luglio, a Rieti, altra pista magica dove, l’anno scorso, un soffio di vento di troppo gli ha impedito di veder confermato il suo straordinario 9″97.

 

 

 

Sport OK Junior