Savona: un grande meeting con grandi protagonisti

Il 13 maggio primo grande appuntamento italiano della stagione in pista

FASTWEB

Giovedì 13 maggio, al Centro Sportivo Fontanassa di Savona ci sarà il primo grande meeting italiano dell’anno, che vedrà la presenza di importanti atleti azzurri i quali saggeranno la loro condizione a circa due mesi e mezzo dall’inizio delle Olimpiadi.

Sarà la decima edizione del Meeting Giulio Ottolia, cresciuto esponenzialmente negli anni e ormai assurto a livello internazionale grazie allo straordinario lavoro fatto, sin dalla prima edizione, dal suo direttore organizzativo Marco Mura.

Oggi sono stati ufficialmente svelati i nomi dei primi sicuri protagonisti, a un mese esatto dalle gare, tra cui su tutti risalta per ora quello della giovanissima saltatrice in lungo Larissa Iapichino che, proprio l’anno scorso a Savona, spiccò un grande balzo a 6,80 metri, che ancora rappresenta il suo personale all’aperto mentre al coperto, questo inverno, si è superata con 6,91 metri che rappresenta il record italiano assoluto oltre che mondiale under 20.

Insieme a Larissa ci sarà anche Laura Strati, anche lei sulla strada per Tokyo e, tra l’altro, ottima sesta nella finale degli Euroindoor di Torun, dove la Iapichino fu quinta.

Per aumentare ulteriormente il prestigio della gara ci sarà pure la britannica Abigail Irozuru, finalista mondiale a Doha nel 2019 (settima), e volata due anni fa a 6,86.

Ma il meeting di Savona è cresciuto, negli anni, soprattutto grazie alle grandi sfide della velocità, quelle tra Filippo Tortu e Marcell Jacobs, che si sono spesso ritrovati contro per dare vita a delle gare memorabili.

Dal comunicato ufficiale degli organizzatori, per adesso, non è stata confermata la presenza dei due velocisti azzurri e, in tal senso, da noi interpellato Marco Mura ci ha confermato che lui non ha avuto alcuna comunicazione ufficiale dai manager dei due atleti anche se di fatto oggi, in un’intervista a Tuttosport, Jacobs ha detto che avrebbe esordito a Savona.

Marcell Jacobs-Filippo Tortu (foto SprintAcademy)
Marcell Jacobs-Filippo Tortu (foto SprintAcademy)

Tra gli stranieri, nei 100 metri, ci sarà certamente il forte velocista ivoriano Arthur Cissé, come pure lo slovacco Jan Volko e il cingalese Yupun Abeykoon che, come noto, si allena e vive in Italia da vari anni.

Confermata anche la presenza di un’altra grande atleta italiana Luminosa Bogliolo che, proprio da Savona, ha iniziato la sua grande ascesa nei 100 ostacoli specialità dove ottenne, proprio sulla pista della Fontanassa, il suo primo sub 13 secondi, 12″99.

Luminosa Bogliolo (foto FIDAL/Colombo)
Luminosa Bogliolo (foto FIDAL/Colombo)

Insieme all’ostacolista di Alassio ci sarà Elisa Maria Di Lazzaro, anche lei in grande crescita, ed anche avversarie di prestigio tra cui l’ungherese Luca Kozak che vanta un primato personale di 12″71 datato 2020.

Un’altra gara femminile di grande richiamo potrebbe essere il salto in alto dove possiamo, per ora, solo immaginare, visto che non ci sono conferme ufficiali, la presenza di Alessia Trost, mentre non ci sarà certamente Elena Vallortigara.

Al maschile, nei 400hs, il nome di richiamo internazionale è il turco-cubano Yasmani Copello, bronzo olimpico in carica e argento mondiale a Londra nel 2017, ottimo banco di prova per gli azzurri Mario Lambrughi, Alessandro Sibilio e José Bencosme.

Sempre nell’ambito maschile grande curiosità per la gara del getto del peso dove, per ora, non vi è stato alcun annuncio, ma è chiaro che si attenda la presenza di Leonardo Fabbri e del suo compagno di allenamento Zane Weir, che quest’anno ha già superato i 21 metri.

L’evento, con il patrocinio di Comune di Savona e Regione Liguria, è realizzato grazie al determinante sostegno della Fondazione Agostino De Mari e al contributo dei main sponsor Noberasco, Casa della Salute, Unione Industriali Savona, BCC Pianfei Rocca de’ Baldi e Mondo.

Il sito del meeting

Il programma orario

Sport OK Junior