Il Walk and Middle Distance Night all’Arena di Milano

Nadia Battocletti star del meeting

FASTWEB

Walk and Middle Distance Night è un meeting nazionale di atletica leggera riservato alle sole discipline del mezzofondo e della marcia, a cui partecipano importanti atleti italiani e stranieri di queste discipline.

La manifestazione, nata nel 2011 da un’idea di Giorgio Rondelli, allenatore nazionale pluri-medagliato di atletica leggera, giornalista sportivo e commentatore tecnico di vari canali televisivi, è l’unica di atletica di alto livello che si svolga a Milano.

Dopo un anno di stop a causa del Covid-19, l’evento ritorna oggi nella nuova prestigiosa cornice dell’Arena Civica “Gianni Brera” recentemente rinnovata, che vedrà dunque il suo primo grande appuntamento agonistico dall’inaugurazione dell’ottobre scorso.

Purtroppo le misure anti Covid non permetteranno di vedere le tribune piene di pubblico, ma l’atmosfera sarà comunque quella magica dell’anfiteatro napoleonico, e tutti potranno seguirla in diretta streaming sul canale YouTube di Top Training a cui vi rimandiamo nel link che troverete in fondo all’articolo.

Sempre a causa del Coronavirus, il meeting che abitualmente si svolge di sera in funzione anche della dicitura “Night” del titolo, viene anticipato alle 14 per le gare giovanili, e alle 16 per quelle degli assoluti.

L’appuntamento principale del pomeriggio milanese sarà certamente quello dei 5000 metri femminili dove vi sarà il debutto stagionale, su tale distanza, di una delle grandi promesse del mezzofondo azzurro, Nadia Battocletti, 21 anni compiuti il 12 aprile, che dopo tre gare di rodaggio, due campestri e un 2000 in pista, comincerà la sua rincorsa per cercare di trovare un biglietto per quelle che sarebbero le sue prime Olimpiadi.

Il minimo per Tokyo nei 5000 metri è di 15’10″00, crono apparentemente proibitivo per Nadia che vanta un personale 15’46″26 ottenuto, nell’ottobre del 2020, in occasione della sua  vittoria ai campionati italiani assoluti di Modena, ma sicuramente l’obiettivo di questa singola gara non sarà certamente quello di raggiungere subito tale crono, ma quello di testare al meglio la condizione e dare una bella limatura al precedente personale.

Per l’occasione gli organizzatori hanno anche invitato alcune atlete che possano tenere alto il ritmo della gara, tra cui le burundiane Cavaline Nahimana e Francine Niyomukunzi, e la ruandese Adeline Musabyeyezu, ma sicuramente Nadia, specie negli ultimi giri, dovrà fare affidamento solo su stessa.

Ma l’atleta trentina, di Cles, sta preparando questa distanza ormai da tempo e a tal proposito estrapoliamo un pezzo di un’intervista che ci ha gentilmente rilasciato questo inverno, proprio sul tema delle sue speranze per l’appuntamento olimpico e della gara su cui avrebbe puntato.

Io credo, sicuramente, alla possibilità di poter andare in Giappone e, certamente, ci proverò con tutta la determinazione possibile nella gara che, per ora, sento più nelle mie corde: i 5000 metri.
Certo il minimo è proibitivo, anche se poi c’è anche il ranking, ma poche settimane fa abbiamo fatto dei test al “Mapei Sport Center” e devo dirti che sono venuti fuori dei risultati molto incoraggianti.
Certo, bisognerà trovare la situazione giusta in una gara in cui ci siano delle belle andature ma, veramente, sento di poterci provare perché andare alle Olimpiadi sarebbe qualcosa di straordinario.
Nadia Battocletti (foto FIDAL)
Nadia Battocletti (foto FIDAL)

Con lei ci saranno, tra le azzurre, la maratoneta Giovanna Epis già in possesso del minimo olimpico per la sua specialità, la campionessa italiana di cross corto Nicole Reina, Rebecca Lonedo, Micol Majori, Giovanna Selva, Ilaria Fantinel e Mara Ghidini.

Nei 5000 metri uomini, da seguire i progressi di Ahmed Abdelwahed già campione italiano dei 3000 siepi, contro il pluricampione italiano Najibe Salami e poi da citare Francesco Carrera, Italo Quazzola, René Cuneaz, Andrea Soffientini, Mequanint Navoni, Ayoub Idam e Samuel Medolago.

A fare l’andatura ci penseranno il burundiano Jean Marie Niyomukiza e il ruandese Siragi Rubayita.

Nei 600 metri femminili, sfida tra la campionessa italiana degli 800 Elena Bellò e quella dei 1500 Eleonora Vandi con Serena Troiani e la giovane Breanna Federica Selley.

Nei 1500 uomini, attenzione al quartetto con Matteo Spanu, Gabriele Aquaro, l’ex tricolore Stefano Migliorati e Catalin Tecuceanu ma anche da seguire Andrea Ghia, Giovanni Filippi e Matteo Guelfo.

I principali protagonisti delle altre gare in programma

600 maschili: Abdel Machmach, Leonardo Cuzzolin, Francois Marzetta e Dario Ceccarelli.

1500 femminili: Elisa Bortoli, Federica Baldini Aurora Bado, Arianna Algeri.

2000 siepi maschili: Carmelo Cannizzaro, Giovanni Gatto, Aymen Ayachi.

2000 siepi femminili: Silvia Oggioni, Laura Dalla Montà, Roberta Vignati, Carlotta Missaglia.

Eleonora Giorgi (foto FIDAL/Colombo)
Eleonora Giorgi (foto FIDAL/Colombo)

La marcia

Un test di efficienza nella gara dei 5000 metri per il bronzo mondiale Eleonora Giorgi e Matteo Giupponi.

Le dichiarazioni di Giorgio Rondelli

La WMD-NIGHT è un evento unico nel suo genere, studiato con una formula moderna e accattivante, per chi partecipa e anche per gli spettatori, siano essi presenti sul campo oppure collegati online.

Sono gare di alto livello tecnico perché ideate in collaborazione con lo staff tecnico federale e siamo felici di essere riusciti a riconfermare l’appuntamento sulla bellissima pista dell’Arena Civica di Milano, che ben si presta a rispettare le misure di distanziamento previste dal DPCM anti Covid.”

Arena Civica Milano (foto archivio Comune)
Arena Civica Milano (foto archivio Comune)

Orario gare principali

  • 16.00 600 uomini
  • 16.40 600 donne
  • 17.10 2000 siepi donne
  • 17.40 2000 siepi uomini
  • 18.00 1500 donne
  • 18.20 1500 uomini
  • 18.50 Marcia maschile e femminile
  • 19.20 5000 uomini 1° serie
  • 19.45 5000 uomini 2° serie
  • 20.10 5000 femminili

Link per vedere la diretta streaming

 

Sport OK Junior