Thiam vince il secondo titolo europeo indoor della sua carriera nel pentathlon

Grande prestazione della super atleta belga che ottiene anche il primato della sua nazione.

FASTWEB

La campionessa olimpica dell’eptatlon Nafissatou Thiam ha conquistato il secondo titolo europeo indoor della sua carriera nel pentathlon quattro anni dopo il primo successo in questa manifestazione a Belgrado.

Thiam ha battuto il precedente primato belga della connazionale Tia Hellebaut (4877 punti) totalizzando l’eccellente punteggio di 4904 punti. Thiam vinse anche l’argento nell’edizione della massima rassegna continentale al coperto a Praga nel 2015 alle spalle di Katarina Johnson Thompson.

Noor Vidts (leader mondiale stagionale fino a questi Europei) ha completato la doppietta belga vincendo la medaglia d’argento migliorando il record personale con 4791 punti.

L’ungherese Xenia Kriszan ha conquistato la medaglia di bronzo con 4644 punti precedendo l’austriaca Ivona Dadic (vice campionessa mondale indoor), quarta con 4587 punti.

La ventenne Holly Mills si è classificata al quinto posto con 4517 punti al debutto in una grande manifestazione internazionale a livello senior dopo una brillante carriera giovanile nella quale aveva vinto l’oro agli Europei Under 18 nell’eptathlon a Tiblisi 2016 e il bronzo nel salto in lungo agli Europei Under 20 di Boras 2019 alle spalle di Larissa Iapichino.

Thiam ha aperto la gara con 8”31 nei 60 ostacoli prima di vincere nel salto in alto con 1.89m, nel getto del peso con 15.16m e nel salto in lungo con 6.60m accumulando un vantaggio ormai incolmabile ad una gara dalla fine.

La belga ha concluso la gara con il personale indoor sugli 800 metri (2’18”80) che le ha permesso di concludere la prova con 4904 punti, settima prestazione di tutti i tempi.

Nafissatou Thiam: “Ho preso la decisione di gareggiare agli Europei soltanto nelle ultime settimane. Durante il salto in alto ho avuto la sensazione che mi mancassero alcuni lavori sulla tecnica, anche se sono contenta di aver saltato 1.89m.

Le altre quattro specialità sono andate molto bene. Sono davvero sorpresa per i risultati nel salto in lungo e nel getto del peso. L’anno scorso ho lavorato duramente e oggi questo ha fatto la differenza. Sono contenta del record nazionale perché non ho svolto una preparazione specifica per le gare indoor.

Mi fa piacere il secondo posto di Noor Vidts. Ha meritato la medaglia demolendo il record personale. E’ davvero positivo per le prove multiple in Belgio che due ragazze siano salite sul podio”.

Sport OK Junior