In questa stagione italiana al coperto ricca come poche altre volte di nuovi record nazionali, si inserisce anche il mezzofondista Federico Riva che, solo meno di una settimana dopo, toglie il primato sui 1500 indoor al suo compagno di squadra Pietro Arese, giungendo secondo al Meeting Miramas Metropole in 3’36″74 dietro al sudafricano Ryan Mphahlele, vittorioso con 3’36″57.

Il 23enne atleta romano aveva già avvicinato il record nel 2023 con il personale di 3’37″36 ottenuto a Karlsruhe e ha indossato la maglia azzurra nelle ultime due edizioni degli Europei indoor a Torun nel 2021 e Istanbul nel 2023.

Le dichiarazioni di Riva: “È stata una gara dura, che però ho gestito bene fin dai primi metri: sono partito abbastanza cauto per poi chiudere in progressione. Battere un campione olimpico come Barega non succede tutti i giorni. Non mi aspettavo questo record però sapevo di star bene, nonostante la gara di domenica a Val-de-Reuil dove non ero andato come avrei voluto nel miglio.

Spero che sia soltanto un punto di partenza. Dopo la mononucleosi dello scorso anno è cambiato tutto, mi sono iscritto all’Università e ho motivazioni nuove. Gli Europei di Roma, per me che vivo all’Olimpico in quanto abbonato in Curva Sud per la Roma, sono uno stimolo incredibile. Un ringraziamento speciale alle Fiamme Gialle e al mio allenatore che mi ha supportato in questo ultimo anno complicato”.

Tutti i risultati

Sport OK Junior