Davide Re - Eleonora Anna Giorgi (foto Colombo Fidal)
Davide Re - Eleonora Anna Giorgi (foto Colombo Fidal)
FASTWEB

Ieri, nel corso del Consiglio Federale, il Presidente Alfio Giomi ha annunciato i vincitori del sondaggio di fine stagione che ha decretato quelli che sono stati gli Atleti dell’anno, in Italia, una specie di Oscar che ha avuto come giudici, al 50 % il parere degli appassionati tramite voto social e al 50 % il voto di una giuria di 75 esperti tra consiglieri federali, direzione tecnica e giornalisti delle testate giornalistiche, tra cui la nostra.

La vittoria, nella categoria assoluti, è andata a Eleonora Giorgi e Davide Re, entrambi, e lo dico con orgoglio, protagonisti di due interviste esclusive con SprintNews.it di cui quella con Davide, uscita qualche ora prima dell’annuncio mentre quella con Eleonora, qualche settimana fa.

Si potevano assegnare tre preferenze indistinte e devo dire che le mie tre sono state, sia per gli uomini che per le donne, assolutamente identiche alle tre prime posizioni, con al secondo posto Filippo Tortu e al terzo Yeman Crippa, per gli uomini, mentre per le donne, al secondo Luminosa Bogliolo e, al terzo, la staffetta 4×100 metri.

Peraltro è emerso che, l’atleta di ambo i sessi che ha ottenuto maggiori preferenze dai social, quali Facebook e Instagram, è stata Luminosa Bogliolo a cui è stato assegnato uno speciale “premio social“.

Successi anche per Stefano Sottile (under 23 uomini) e Nadia Battocletti (under 23 donne), anch’essa da noi recentemente intervistata.

Il primo ha certamente beneficiato, nella decisione, di quell’incredibile salto a 2,33 che lo aveva posto, quando lo fece, in testa alle graduatorie mondiali dell’anno, mentre Nadia, del fatto di essere fresca reduce da un’entusiasmante vittoria, un paio di settimane fa, ai Campionati Europei di cross under 20.

Tra i master premiati Davide Raineri, per il suo record del mondo S45 del miglio in un ottimo 4’13″96 e Barbara Lah, grande ex triplista a livello assoluto, con ben 11 titoli italiani assoluti, con la partecipazione a 1 Olimpiade, 3 Campionati del Mondo e 3 Europei.

A tal proposito, mi fa particolarmente piacere che vengano premiati atleti veri perché, come ho sempre sostenuto, un conto è lo sport agonistico, un conto è l’attività fisica per il proprio giusto benessere fisico e mentale.

 

 

 

 

Fastweb Fibra