Vicente batte il primato spagnolo al Multistars

Grande prestazione della multiplista spagnola nell'eptathlon

FASTWEB

La ventenne spagnola Maria Vicente ha vinto l’eptathlon nella trentaquattresima edizione del Multistars di Lana migliorando il suo record nazionale con 6304 punti.

Vicente ha realizzato 13”62 sui 100 ostacoli, 1.77m nel salto in alto, 12.77m nel getto del peso, 24”02 sui 200 metri, 6.41m nel salto in lungo, 47.83m nel lancio del giavellotto (personale migliorato di tre metri) e 2’18”60 negli 800 metri.

La vincitrice del Multistars 2021 si mise in luce nel 2017 quando vinse il titolo mondiale under 18 nell’eptathlon. L’anno successivo realizzò una straordinaria doppietta vincendo il salto triplo e l’eptathlon agli Europei Under 18 a Gyor e si aggiudicò la medaglia d’argento nel salto triplo alle Olimpiadi giovanili di Buenos Aires. Nel 2019 conquistò la medaglia d’oro agli Europei di Boras con il suo precedente primato nazionale di 6115 punti.

Maria Vicente: “Quando sono venuta qui, non pensavo di poter battere il record nazionale. Ho migliorato il mio record personale di tre metri nel giavellotto. E’ stato il momento più bello di questo fine settimana. Gareggerò nella tappa spagnola del circuito ad Arona. L’obiettivo è qualificarmi per le Olimpiadi. Quest’anno sono concentrata sull’eptathlon ma potrei tornare a gareggiare nel triplo l’anno prossimo”.

Il Multistars 2021 ha fatto registrare i primati nazionali dell’irlandese Kate O’Connor (seconda con 6297 punti) e della rappresentante del Burkina Faso Marthe Koala (6238 punti) oltre a sette prestazioni oltre i 6000 punti.

O’Connor si era già classificata seconda al Multistars 2019 con 5881 punti pochi mesi prima di vincere l’argento agli Europei Under 20 di Boras. L’irlandese ha lanciato il giavellotto a 51.61m nella specialità dove si esprime al meglio (è stata campionessa nazionale l’anno scorso).

Kate O’Connor: “Era la mia prima gara di eptathlon in due anni. Sono venuta qui solo per vedere a che punto ero con la preparazione. Amo molto l’atmosfera di questo meeting e la gente. Sono arrivata due volte seconda. L’anno prossimo verrò per vincere”.

Holly Mills si è classificata quarta migliorando il personale con 6180 punti dopo aver concluso la prima giornata al comando con tre primati personali battuti (13”21 sui 100 ostacoli, 1.83m nel salto in alto, 13.66m nel getto del peso) e un buon 24”24 sui 200 metri con vento contrario di -2.1 m/s.

Nella seconda giornata ha vinto la sua serie degli 800 metri in 2’10”84. La ventunenne londinese studia all’Università di Scienze motorie. Nel 2019 vinse il bronzo agli Europei Under 20 nel salto in lungo nella gara vinta da Larissa Iapichino.

Il vincitore del decathlon

Il norvegese Martin Roe ha vinto il Multistars per la seconda volta in carriera dopo il successo nell’edizione fiorentina del 2018 con il record nazionale di 8288 punti.

Lo scandinavo ha preceduto di 30 punti Adam Sebastian Helcelet. Lo svedese Fredick Samuelson ha completato il podio con 7815 punti. Dester ha preceduto lo spagnolo Pablo Trescoli di sei punti.

Martin Roe: “Non mi aspettavo questo punteggio. Ho avuto una lunga pausa dalle competizioni. Ho provato a tornare per le gare indoor ma mi sono infortunato alla schiena. Questa vittoria significa molto per me perché al Multistars sono affezionato. Migliorai il record nazionale tre anni fa. Mi piace molto l’atmosfera di questo meeting”.

Martin Roe (foto archivio)
Martin Roe (foto archivio)
Sport OK Junior