Armand Duplantis (foto FIDAL/Colombo)
Armand Duplantis (foto FIDAL/Colombo)
FASTWEB

Di lui si è detto tutto e di più ma non finisce mai di stupire e a Roma, nel corso del Golden Gala Pietro Mennea, Mondo Duplantis supera l’asticella alla fantastica quota di 6,15, nuovo primato del mondo all’aperto.

Al primo tentativo di record l’asticella balla e cade di un nulla, ma al secondo il record è ottenuto, purtroppo, senza il boato dei 40.000 spettatori minimo che questa serata avrebbe richiamato.

Lo svedese allenato dal papà Greg scherza a 5,45, va sul velluto a 5,70, passeggia a 5,80, e incappa in una “x” a 5,85.

Solo un momento di sbandamento e poi continua l’ascesa, prima i 6 metri e poi il salto “monstre”.

È folle, è stata una gara lunghissima per me, ma negli ultimi due salti ho trovato il ritmo giusto. Adesso farò un po’ di festa ma resterò sempre concentrato per l’ultima tappa della Diamond League a Doha. Dopodiché… relax e party. Come ho ottenuto questo risultato?

Doveva arrivare da tempo. Sentivo sulle spalle la pressione della gente. Mi chiedevano sempre di questo record: ecco, l’ho fatto, così smettono di chiedermelo! Mi dispiace soltanto che oggi non fossero qui con me allo stadio papà e mamma” queste le parole del fenomenale talento svedese.

Purtroppo alla festa di Mondo non ha potuto partecipare Claudio Stecchi, fuori per un fastidio a un ginocchio in riscaldamento.

Tutti i risultati

 

 

Fastweb Fibra