Habte e Niyomukunzi vittoriosi nel cross di Amorebieta

FASTWEB

Awet Habte dell’Eritrea e Francine Niyomukunzi del Burundi hanno conquistato la vittoria al 67° Cross Internacional Zornotza, la prima corsa campestre spagnola del 2021 del World Athletics Cross Country Tour Gold

Dopo il ritiro dell’ultim’ora di Thomas Ayeko e di Sheila Chelangat dell’Uganda a causa di problemi di visto, il connazionale Joel Ayeko ha dominato le prime fasi della gara di 8,7 km in compagnia del duo eritreo composto da Habte e Yemane Hailesilassie.

Il giro iniziale di 2 km è stato coperto in un moderato 6’15, ma Ayeko ha aumentato il ritmo nel secondo e un parziale di 6’02 ha lasciato solo lui, la coppia eritrea e Santiago Catofre dell’Uruguay al comando della gara.

Nel frattempo, lo spagnolo Oussaim Oumaiz era solo in quinta posizione, a circa 20 metri dai leader.

A metà del penultimo giro, Habte ha iniziato a costruire un leggero margine su Ayeko, mentre Hailesilassie sembrava essere in difficoltà in terza posizione dopo il parziale di 5’54 di Habte.

Nell’ultimo giro Habte ha esteso il suo vantaggio mentre Oumaiz in grande recupero ha prima superato Catofre e poi ha iniziato a guadagnare su Hailesilassie in terza posizione.

Habte ha chiuso con grande distacco dal resto degli avversari, ma Oumaiz alla fine è riuscito a riprendere Hailesilassie e poi Ayeko negli ultimi 100 metri per prendere il secondo posto.

Il 24enne vincitore che vive per gran parte dell’anno a Madrid ed è allenato da Jerónimo Bravo, ha così dichiarato:

Ho gareggiato domenica scorsa in una mezza maratona, ma nonostante quello sforzo oggi mi sono sentito forte per tutto il tempo. Un paio di anni fa ho subito un infortunio al ginocchio e questo ha ostacolato la mia progressione, poi è arrivata la pandemia ed è stata un’altra battuta d’arresto ma ora mi sento pronto a fare grandi cose. La mia prossima gara sarà probabilmente una mezza maratona a Lisbona“.

Niyomukunzi domina su Tesfu nella gara femminile

La gara femminile di 6,7 km è iniziata con Cavaline Nahimana del Burundi in testa, seguita da vicino dalla sua connazionale Francine Niyomukunzi, dalla favorita Dolshi Tesfu dell’Eritrea e dalla spagnola Isabel Barreiro.

Niyomukunzi, che la scorsa settimana ha completato la sua quinta mezza maratona in un periodo di sette settimane, non ha mostrato segni di fatica quando si è staccata dal resto del gruppo di testa dopo il secondo chilometro.

Francine Niyomukunzi (foto organizzatori)
Francine Niyomukunzi (foto organizzatori)

Ha coperto il primo giro di 2 km in 6’50 e ha mantenuto un vantaggio di sei secondi su Nahimana, Tesfu e Barreiro. Dopo un altro giro di 6’50, la 22enne Niyomukunzi era ancora in testa, ma Tesfu aveva accorciato il divario a quattro secondi, con otto secondi di vantaggio su Nahimana e Barreiro.

Tesfu ha raggiunto la burundese a circa 700 metri dalla fine e sembrava che fosse sulla buona strada per la vittoria, ma Niyomukunzi ha reagito nettamente ed è riuscita a superare l’eritrea nelle fasi finali.

Barreiro ha finito davanti a Nahimana per completare il podio.

Le prime 5 posizioni maschili

1 Awet Habte (ERI) 25’54
2 Ouassim Oumaiz (ESP) 26’07
3 Yemane Hailesilassie (ERI) 26’08
4 Joel Ayeko (UGA) 26’09
5 Santiago Catofre (URU) 26’18

Le prime 5 posizioni femminili

1 Francine Niyomukunzi (BDI) 22’39
2 Dolshi Tesfu (ERI) 22’40
3 Isabel Barreiro (ESP) 23’08
4 Cavaline Nahimana (BDI) 23’26
5 Blanca Fernández (ESP) 23’37

 

 

Sport OK Junior