Conclusi i campionati italiani master

I migliori risultati di 4 giorni di gare indoor

FASTWEB

Si è chiusa, domenica pomeriggio ad Ancona, un’edizione speciale dei campionati italiani indoor over 35, disputata in quattro giorni per il rispetto delle disposizioni atte a prevenire la diffusione del Covid-19 che, peraltro, aveva impedito che si svolgesse la manifestazione nel 2020.

Tra le tantissime gare disputate nelle varie categorie che, ricordiamo, partono dai 35 anni e cambiano ogni 5, si sono registrati ben 16 record nazionali che in fondo all’articolo riassumiamo nel dettaglio.

L’ultimo di questi, nella giornata conclusiva, è stato negli 800 metri da parte dell’ex azzurra Barbara Martinelli, che chiude con l’ottimo crono di 2’30″98 per togliere sette decimi al primato nazionale SF55 che già le apparteneva.

Barbara è stata una buona atleta a livello assoluto, ha collezionato quattro presenze in nazionale maggiore, ha vinto la prima maglia tricolore a livello giovanile tra le juniores proprio negli 800 al coperto, e ha partecipato anche ai Giochi del Mediterraneo nel ’91.

Da oltre un decennio ha ripreso l’attività come master.

Tra tutte le altre tantissime gare dei giorni passati ci piace ricordare i due ennesimi titoli conquistati, sui 200 e 400 metri SM55, da uno dei più brillanti atleti master di sempre, lo sprinter romano Alfonso De Feo.

Tra le varie doppiette, poi, citiamo quella, tra gli atleti SM50, del mezzofondista Hassan El Azzouzi vincitore di 800 e 1500 metri.

Tornando alla velocità eccellente crono della SF50 Agnese Rossi che corre i 60 metri in 8″17 e batte il primato di un’altra grande atleta master quale Denise Neumann, che lo deteneva con 8″25.

Agnese Rossi (fotoGP/it)
Agnese Rossi (fotoGP/it)

Dalla pedana del triplo ennesimo acuto di Susanna Tellini che migliora due volte il suo record SF55, prima con 9,73 e poi con il definitivo 9,83.

Per finire da segnalare l’ottimo ritorno, dopo un paio di anni, del grande Mario Longo che evidenzia ancora il suo talento indistruttibile correndo, e vincendo, i 60 metri SM55 in un ottimo 7″56.

Ricordiamo che Mario è stato un grande atleta assoluto, e ha vinto il bronzo con la staffetta 4×100 azzurra ai campionati europei di Spalato 1990.

Mario Longo (foto archivio)
Mario Longo (foto archivio)

Della prima giornata vi avevamo già evidenziato i principali risultati.

Le nuove migliori prestazioni italiane indoor

Atleti

  • 3000 SM50: Said Boudalia (Atl. Trichiana) 8’56″55
  • 1500 SM60: Giuseppe Ugolini (Olimpia Amatori Rimini) 4’40″73
  • Asta SM60: Marco Mastrolorenzi (Romatletica Footworks) 3,70 (eguagliata)
  • Triplo SM70: Crescenzio Marchetti (Atl. Biotekna Marcon) 10,72
  • 200 SM75: Aldo Del Rio (Road Runners Club Milano) 30″06
  • Alto SM80: Alberto Sofia (Cus Bari) 1,15 (eguagliata)
  • Triplo SM80: Giorgio Bortolozzi (Olimpia Amatori Rimini) 8,04

Atlete

  • Marcia 3000 SF45: Valeria Pedetti (Atl. Arcs Cus Perugia) 14’49″66
  • 60 SF50: Agnese Rossi (Liberatletica Roma) 8″17
  • 800 SF55: Barbara Martinelli (Pro Patria Arc Busto Arsizio) 2’30″98
  • Triplo SF55: Susanna Tellini (Atl. Ambrosiana) 9,83
  • 60 SF60: Renate Prast (Südtirol Team Club) 8″96
  • 60 ostacoli SF60: Daniela Fassi (Atl. Varazze) 11″15
  • Triplo SF70: Maria Grazia Rafti (Liberatletica Roma) 8,14
  • Alto SF85: Giulia Perugini (Sef Macerata) 0,85
  • Peso SF90: Nives Fozzer (Nuova Atletica dal Friuli) 5,35

Tutti i risultati

Sport OK Junior