Tommy Hughes (foto facebook)
Tommy Hughes (foto facebook)
FASTWEB

Tommy Hughes è un atleta master irlandese che ha compiuto una straordinaria impresa correndo sulla distanza dei 42,195 chilometri nel tempo di 2H30’02, miglior prestazione mondiale di sempre M60, in altre parole per un sessantenne.

Tommy non è nuovo a prestazioni di questo genere e, oltretutto, già alcune settimane fa aveva ottenuto la miglior prestazione mondiale di categoria, nella mezza maratona, correndo in 1h11’09 all’Antrim Coast Half Marathon.

Il nuovo grande record, di 2h30’02, è stato realizzato nel corso del Lisburn Festival of Running Marathon, sempre nell’Irlanda del Nord, riservato solamente agli atleti elite quali certamente Hughes è, nonostante l’età.

Dalle note trovate in rete su questo eccezionale corridore, risulta come lui abbia partecipato, nel 1992, alla maratona olimpica di Barcellona e di come abbia vinto quella di Dublino, nel 1991, con il tempo di 2h14’46, che riteniamo sia anche il suo personale di sempre.

Molto toccante, tra l’altro, quel che riguarda una parte della sua vita, intorno ai 50 anni, in cui pare che Tommy abbia sofferto di una depressione che l’ha portato anche all’abuso di alcol, con pure una successiva diagnosi di un problema alla paratiroide, non collegato al fatto appena descritto.

I suoi seguenti risultati sportivi dimostrano come l’atleta abbia saputo reagire alla grande a tutto questo, e gli auguriamo di proseguire su questa strada, continuando a stupire il mondo con le sue imprese.

Tommy Hughes (foto facebook)
Tommy Hughes (foto facebook)
Fastweb Fibra