Andrejczyk diventa la terza di sempre nel giavellotto con 71.40m

Un breve approfondimento sulla straordinaria impresa della giavellottista polacca.

FASTWEB

Maria Andrejczyk ha realizzato il miglior risultato tecnico della seconda giornata della Coppa Europa di lanci di Spalato vincendo il lancio del giavellotto femminile con l’eccellente misura di 71.40m.

La giavellottista polacca è salita al terzo posto delle liste mondiali all-time alle spalle della ceca Barbora Spotakova (72.28m) e della cubana Olisdeydis Menendez (71.40m).

Inoltre ha cancellato il primato della manifestazione detenuto dalla russa Maria Abakumova con 69.34m ed è diventata la quinta specialista della storia a superare il magico muro dei 70 metri.

Andrejczyk ha migliorato il record polacco da lei stesso stabilito dal 2016 con 67.11m quando aveva 20 anni alle Olimpiadi di Rio de Janeiro. Il lancio della vittoria è arrivato al primo tentativo.

La polacca ha deciso di passare la seconda prova prima di realizzare due lanci da 65.24m e 69.68m.

Nella sua carriera Andrejczyk ha vinto il titolo europeo under 20 ad Eskilstuna nel 2015 e si è classificata al quarto posto alle Olimpiadi di Rio de Janeiro 2016. Nel 2017 ha subito una delicata operazione alla spalla ed è rimasta ferma a lungo.

Maria Andrejczyk: “Sono travolta dall’emozione. Non mi aspettavo un lancio oltre ai 71 metri. E’ fantastico aprire la stagione con un simile risultato e spero che ne possano seguire degli altri. E’ la prima volta dal 2016 che sono riuscita a prepararmi senza problemi fisici. Quest’anno ho completato ogni ciclo di allenamento con successo.

Penso che sia stata la chiave per realizzare questo risultato. Non penso di poter battere il primato del mondo. Sono concentrata sul duro lavoro che devo svolgere per arrivare pronta alle Olimpiadi. E’ stato un ottimo lancio.

Ho messo tutta me stessa in quel lancio ma so che posso lavorare molto sulla rincorsa. Ora gareggerò nella Super League del Campionato Europeo per nazioni di Chorzow”.

La tedesca Christin Hussong (campionessa europea a Berlino 2018) si è classificata al secondo posto con 66.44m davanti alla bielorussa Tatsiana Khaladovich, campionessa europea ad Amsterdam 2016 (62.88m).

Christin Hussong: “E’ stato un inizio perfetto di stagione. So che posso fare ancora meglio di 66 metri, ma come inizio è un risultato molto buono”.

La Polonia ha vinto anche nel lancio del martello femminile con Malwina Kopron con 72.82m. Kopron, medaglia di bronzo ai Mondiali di Londra 2017, ha battuto la primatista mondiale Anita Wlodarczyk (72.37m) e la francese Alexandra Tavernier (70.55m).

La portoghese Liliana Ca ha vinto una gara di lancio del disco femminile molto combattuta con 62.80m battendo di un solo centimetro la connazionale Irina Rodrigues. La tedesca Schanice Craft si è piazzata al terzo posto con 62.05m.

Sport OK Junior