Ross abbatte il muro dei 44 secondi sui 400 metri

Miglior prestazione mondiale dell'anno con 43"85

FASTWEB

Randolph Ross è il primo atleta in grado di infrangere la barriera dei 44 secondi in questa stagione fermando il cronometro in uno strepitoso 43”85, terzo miglior crono nella storia delle gare NCAA dopo due grandi della specialità come Michael Norman e Fred Kerley.

Prima di questo fine settimana lo studente di North Carolina A&T aveva un record personale di 44”60.

Ross è salito al tredicesimo posto delle liste mondiali all-time e si candida come uno dei possibili favoriti per i primi tre posti ai Trials statunitensi, che daranno diritto a partecipare alle prossime Olimpiadi di Tokyo. Ross è allenato dal padre Duane Ross, ex specialista dei 110 ostacoli, che prese parte alle Olimpiadi di Atene 2004.

Bryce Deadmon ha migliorato il primato personale con 44”44 precedendo Noah Williams, sceso a sua volta sotto i 45 secondi con 44”93.

Trevor Stewart si è piazzato al quarto posto in 44”96 precedendo lo junior Ryan Willie (45”20).

Ross e Stewart hanno trascinato il quartetto della staffetta 4×400 di North Carolina al successo in 3’00”92. Ross ha rimontato dal settimo al secondo posto con una seconda frazione strepitosa. Da sottolineare anche la frazione di Auhmad Robinson cronometrata in 43”45.

Sport OK Junior