Burghardt campionessa tedesca sui 100 metri in 11”14

Si sono svolti a Braunschweig i campionati nazionali di Germania

FASTWEB

Lo Stadio Eintracht di Braunschweig ha ospitato la centoventunesima edizione dei Campionati tedeschi outdoor. Come nel 2019 la massima rassegna tedesca di atletica era inserita all’interno di una manifestazione multisportiva di tutte le discipline olimpiche. Un vero festival dello sport tedesco organizzato sull’esempio degli Europei multi disciplinari del 2018 a Berlino e Glasgow.

La presenza del pubblico era ancora contingentata con 2000 spettatori ammessi ma gli appassionati tedeschi hanno potuto godersi la due giorni di gare sui canali televisivi nazionali ARD e ZDF, che hanno trasmesso le gare in diretta televisiva e in streaming con una copertura completa.

La ventisettenne Alexandra Burghardt ha regalato il risultato clou vincendo la finale dei 100 metri femminili in un eccellente primato personale di 11”14, tempo che le ha permesso di staccare il biglietto per le Olimpiadi di Tokyo. Lisa Mayer si è piazzata al secondo posto in 11”16 davanti a Rebekka Haase.

Davvero incontenibile la gioia di Burghardt, che dopo il traguardo è scoppiata in lacrime per l’emozione. Queste le sue parole durante l’intervista al sito della Federazione tedesca.

Alexandra Burghardt: “Finalmente sono riuscita a superarmi. Ho dimostrato davvero tutto il mio potenziale”.

Burghardt ha completato la doppietta vincendo anche i 200 metri in 23”15 davanti a Lisa Marie Kwaye (23”21) e a Rebekka Haase (23”24). Il ventenne Owen Ansah ha riscattato la squalifica per falsa partenza sui 100 metri vincendo i 200 metri in 20”89

Mihambo batte Luzolo nel salto in lungo femminile

La campionessa mondiale del salto in lungo Malaika Mihambo ha conquistato il successo con 6.62m ma non è stata una gara facile a causa della pioggia, del freddo e di problemi con la rincorsa. Maryse Luzolo è andata in testa con 6.55m ma Mihambo ha risposo con due salti da 6.59m e 6.62m al terzo e quarto tentativo.

Fabian Heinle si è aggiudicato il lungo maschile con due salti da 7.81m.

Marvin Schulte si è laureato campione tedesco sui 100 metri maschili in 10”19 battendo al photo-finish Lucas Ansah Peprah (10”20). Niels Torben Giese e Joshua Hartmann hanno condiviso il terzo posto a pari merito con 10”30.

Farken sotto i 3’35” sui 1500 metri

Robert Farken è stata una delle maggiori sorprese del mezzofondo vincendo i 1500 metri in un eccellente 3’34”64, primato dei Campionati e minimo per le Olimpiadi. Marius Probst ha migliorato il personale con 3’35”88. Hanna Klein ha vinto il secondo titolo della sua carriera sui 1500 metri in 4’13”95.

La campionessa europea del lancio del giavellotto Christin Hussong si è aggiudicata il suo quinto titolo nazionale co 63.30m una settimana dopo la vittoria nel Campionato Europeo per nazioni con l’eccellente misura di 69.19m.

Christin Pudenz ha confermato la qualificazione per le Olimpiadi di Tokyo grazie al successo nel lancio del disco femminile con 64.07m davanti a Marise Steinacker (64.02m) e a Claudine Vita (61.43m).

In questo inizio di stagione Pudenz ha fatto registrare il miglior lancio tedesco dell’anno con 66.31m. Daniel Jasinski è stato l’unico a superare la barriera dei 65 metri nel disco maschile con 65.08m. Il secondo posto è andato a David Wrobel con 64.25m.

Julian Weber si è imposto nel lancio del giavellotto maschile con 80.30m davanti a Bernhardt Seifert (78.35m). Il campione olimpico Thomas Rohler ha rinunciato a proseguire la gara per un problema fisico dopo un primo lancio nullo.

Samantha Borutta ha superato i 70 metri nel martello femminile con 70.56m, Sara Gambetta ha rispettato il ruolo della favorita vincendo il getto del peso femminile con 18.31m davanti a Katharina Maisch e alla ventiduenne Yemisi Ogunleye (seconda e terza con la stessa misura di 18.13m).

Dennis Lukas ha vinto il getto del peso maschile migliorando il record personale di 36 cm con 19.82m. Tristan Schwandke si è imposto nel lancio del martello maschile con 73.52m.

Oleg Zernikel ha vinto il salto con l’asta maschile con 5.80m battendo il campione europeo under 23 Bo Kanda Lita Bahere (5.70m). Raphael Holzdeppe si è aggiudicato il terzo posto con 5.50m.

Carolina Krafzik si è aggiudicata i 400 ostacoli femminili scendendo per la prima volta in carriera sotto i 55 secondi con 54”86. Constantin Preis ha vinto il titolo tedesco dei 400 ostacoli maschili per la terza volta in carriera con 49”32.

Neele Eckardt Noack (medaglia di bronzo agli Europei Indoor di Torun 2021) ha conquistato il successo nel salto triplo femminile con il primato stagionale di 14.26m precedendo Kristin Gierisch e Maria Purtsa, che hanno saltato entrambe 14.11m. Gierisch si è aggiudicata il secondo posto grazie ad un secondo miglior salto di 13.98m.

Il campione europeo under 23 Max Hess ha vinto il quinto titolo tedesco della sua carriera all’aperto nel salto triplo con 16.51m.

La due volte campionessa europea dei 3000 siepi Gesa Felicitas Krause ha conquistato il suo sesto titolo nazionale su questa distanza con 9’31”06 precedendo di dieci secondi Lisa Mayer (9’41”02). Krause ha concesso il bis vincendo anche i 5000 metri in 15’26”13 (due secondi più lento del personale).

Mohamed Muhamad ha vinto la finale dei 5000 metri in 13’30”78, il miglior tempo in questa manifestazione dal 1998, quando trionfò il campione olimpico di Barcellona 1992 Dieter Baumann. Muhamad ha corso la stessa distanza in 13’21”21 nel meeting spagnolo di Huelva.

Imke Onnen ha portato a casa il primo titolo tedesco della sua carriera nel salto in alto femminile con 1..87m. La pioggia ha condizionato il salto in alto maschile, dove un salto da 2.20m è stato sufficiente a Tobias Poyte per vincere il titolo.

Erik Balnuweit si è laureato campione tedesco dei 110 ostacoli per la prima volta in carriera a 32 anni in 13”61 un mese dopo aver conquistato l’oro nella staffetta mista ad ostacoli alle World Relays di Chorzow.

La campionessa in carica Ricarda Lobe ha difeso il titolo nazionale dei 100 ostacoli in 13”18 precedendo di sei centesimi di secondo Monika Zapalska.

Christina Hering ha proseguito la sua striscia di successi in questa manifestazione vincendo il settimo titolo consecutivo sugli 800 metri femminili in 2’02”48 davanti a Katharina Trost (2’02”92).

 

Sport OK Junior