Kambundji vince i 60 metri ai Campionati svizzeri in 7”05

I principali risultati degli assoluti al coperto nelle varie nazioni europee

FASTWEB

La fuoriclasse svizzera Mujinga Kambundji ha illuminato la prima giornata dei Campionati nazionali indoor di Magglingen vicino alla sua città natale Berna vincendo i 60 metri femminili in un eccellente 7”05.

La medaglia di bronzo dei 60 metri dei Campionati mondiali indoor di Birmingham 2018 ha sfiorato di due soli centesimi di secondo il record svizzero detenuto da Ajla Del Ponte, stabilito l’anno scorso in occasione della vittoria ai Campionati Europei Indoor di Torun con 7”03. Kambundji aveva corso precedentemente in 7”22 in batteria e in 7”11 in semifinale.

Kambundji sale al quarto posto nelle liste mondiali dell’anno guidate dalla polacca Ewa Swoboda con 7”00 davanti alla statunitense Marybeth Sant Price e alla giamaicana Elaine Thompson Herah (seconde a pari merito con 7”04).

Geraldine Frey si è piazzata al secondo posto migliorando il personale con 7”15.

Il ticinese Ricky Petrucciani (campione europeo under 23 sui 400 metri in 45”03) ha vinto i 60 metri con il primato personale di 6”68.

Il campione europeo under 20 di decathlon di Boras 2019 Simon Ehammer ha vinto il salto in lungo con 8.22m consolidando il suo primo posto nelle liste mondiali indoor stagionali. Un mese fa il giovane talento elvetico ha stabilito la migliore prestazione mondiale dell’anno con la misura di 8.26m in occasione della vittoria nella gara di eptathlon di Aubière con 6285 punti. Mai nessun atleta aveva saltato così lontano in questa specialità a livello indoor.

Ehammer ha sfiorato gli 8 metri altre due volte con 7.93 e 7.99m battendo lo zurighese Benjamin Gfoehler (7.91m).

Campionati spagnoli: Perez batte il record spagnolo sui 60 metri femminili

Maria Perez ha realizzato due altri primati spagnoli sui 60 metri ai Campionati nazionali ad Ourense correndo in 7”17 in semifinale in 7”16 in semifinale e in 7”16 in finale. Perez ha portato a cinque il numero di primati nazionali stabiliti nel corso del 2022.

Sonia Molina Prados si è piazzata al secondo posto stabilendo il record personale con 7”31. Bernat Canet si è aggiudicato la finale dei 60 metri maschili con il personale di 6”61.

Il primatista europeo indoor dei 3000 metri Adel Mechaal ha rispettato il suo ruolo di favorito vincendo il titolo nazionale su questa distanza con 8’03”74. Mechaal ha vinto anche la batteria dei 1500 metri nella giornata di Sabato in 3’47”37.

La formidabile eptatleta e saltatrice in lungo Maria Vicente ha stabilito il record nazionale del pentathlon con 4582 punti, quarta migliore prestazione mondiale dell’anno. Il suo precedente primato personale era di 4501 punti realizzato a Madrid nel 2021.

La campionessa europea under 20 del 2019 di eptathlon ha aperto la gara con un personale sui 60 metri ostacoli con 8”24 prima di realizzare 1.76m nel salto in alto, 12.29m nel getto del peso, 6.59m nel salto in lungo e il record personale indoor negli 800 metri con 2’17”16. La giovane Claudia Conte ha realizzato l’ottimo score di 4374 punti.

L’estone Maicel Uibo ha gareggiato come ospite fuori classifica vincendo l’eptathlon con 6005 punti. Jorge Urena ha vinto il titolo spagnolo con 5955 punti.

Pinto batte Luckenkemper ai Campionati tedeschi

Tatjana Pinto ha trionfato nella finale dei 60 metri femminili in 7”16 battendo di quattro centesimi Gina Luckenkemper ai Campionati tedeschi di Lipsia.

Luca Ansah Peprah ha migliorato il personale sui 60 metri maschili con 6”58 battendo di due centesimi di secondo Kevin Kranz.

Sara Gambetta si è aggiudicata il getto del peso femminile con 19.06m davanti a Katharina Maisch (18.54m) e alla plurimedagliata mondiale Christina Schwanitz (18.49m). Schwanitz ha annunciato il ritiro dall’agonismo dopo la conclusione della gara.

La campionessa europea indoor Cindy Roleder ha battuto Monika Zapalska sui 60 ostacoli femminili in un arrivo al photo-finish con il tempo di 8”13.

La sedicenne Xela Martinez ha stabilito il record nazionale under 18 sui 3000 metri con 9’14”96.

Dongmo si esalta ai Campionati portoghesi

La campionessa europea indoor di Torun 2021 Auriol Dongmo ha stabilito la migliore prestazione mondiale dell’anno nel getto del peso femminile e il record nazionale assoluto con 19.90m (misura superiore rispetto al primato outdoor di 19.75m da lei stesso stabilito l’anno scorso), nel corso dei campionati portoghesi in svolgimento a Pombal.

Marta Pen Freitas ha vinto i 1500 metri femminili in 4’09”23.

Evelise Veiga si è aggiudicata il salto in lungo femminile con 6.48m.

Marc Scott vince i 3000 metri ai Campionati britannici di Birmingham

Il primatista nazionale indoor sui 5000 metri Marc Scott ha conquistato il titolo britannico sui 3000 metri con 7’53”35 davanti a Jamaine Coleman (7’53”92).

Adelle Tracey (quarta classificata ai Campionati europei outdoor di Berlino 2018 sugli 800 metri) ha allungato la distanza vincendo i 1500 metri in 4’13”14 davanti a Ein Wallace (4’14”72).

La medaglia d’argento olimpica degli 800 metri Keely Hodgkinson ha vinto la semifinale dei 400 metri in 52”45 precedendo Ama Pipi (52”49).

Adam Thomas si è laureato campione britannico sui 60 metri in 6”56 davanti a Andrew Robertson (6”58). Cheyanne Evans Grey ha prevalso sui 60 metri femminili in 7”25.

Scott Lincoln ha portato a casa il titolo britannico del getto del peso con 19.52m.

Campionati francesi

Margot Chevrier ha eguagliato il primato dei campionati nazionali francesi indoor nel salto con l’asta femminile con 4.65m a Miramas.

Laeticia Bapté ha vinto i 60 metri ostacoli femminili in 8”04. L’ivoriano Arthur Cissé, che gareggiava come ospite, ha trionfato sui 60 metri maschili in 6”62 battendo per tre centesimi di secondo Jimmy Vicaut.

Campionati svedesi

Daniel Stahl ha vinto l’insolita gara di lancio del disco indoor con 67.62m ai Campionati nazionali di Vaxjo. Stahl ha realizzato anche un lancio da 71.60m ma era nullo. Il campione olimpico e mondiale del disco ha completato la doppietta vincendo anche il getto del peso con 19.93m.

Simon Petterson si è classificato secondo con 65.60m. La danese Lisa Brix Pedersen ha vinto il disco femminile con 59.57m.

Andreas Almgren e Meraf Bahta si sono aggiudicati i 3000 metri in 7’57”55 e 8’55”75. Gli altri titoli sono andati a Fanny Roos nel getto del peso femminile con 18.95m, a Khaddi Sagnia nel salto in lungo con 6.69m e Andreas Kramer negli 800 metri maschili con 1’48”55.

Sport OK Junior