La ricerca delle Olimpiadi per Semenya passa ora dai 5000 metri

La campionessa sudafricana dopo avere provato con i 200 metri, cerca il minimo per i Giochi di Tokyo su una distanza diametralmente opposta.

FASTWEB

Caster Semenya la due volte campionessa olimpica sudafricana negli 800 metri,
da anni in lotta con la federazione internazionale per via dei suoi altissimi indici naturali di testosterone, ha vinto i 5000 metri nel corso dei campionati nazionali sudafricani.

Caster, che qualche settimana fa ha presentato l’ennesimo ricorso di una storia che, chi volesse, si può sinteticamente leggere in questo nostro articolo, ha ottenuto il crono
di 15’52”28, di 42” superiore al minimo richiesto (15’10”) per poter ottenere il minimo per le Olimpiadi del Giappone, avendo ancora tempo sino al 29 giugno per riprovarci.

Inizialmente, l’atleta sudafricana aveva preso in considerazione l’idea di puntare, per i giochi olimpici, a una distanza molto veloce quale i 200 metri, ma poi per vari motivi ha preferito concentrarsi verso i 5000 metri, sempre nell’attesa che possa esserci qualche novità in merito ai suoi nuovi ricorsi.

Su tale scelta di puntare su questa distanza del mezzofondo, riportiamo anche alcune sue parole in merito.

Ho trent’anni e se continuassi a disputare gli sprint rischierei degli infortuni muscolari“.

Sport OK Junior