Martinez batte Pichardo al meeting di Montreuil

FASTWEB

Il cubano Lazaro Martinez ha vinto una grande gara di salto triplo maschile nel meeting francese di Montreuil vicino a Parigi, prova Silver di Continental Tour, con la buona misura di 17.30m battendo il campione olimpico Pedro Pablo Pichardo che si è fermato a 17.18m.

Il due volte campione olimpico di Londra 2012 e Rio de Janeiro 2016 Christian Taylor si è piazzato all’ottavo posto con 16.11m in una delle prime uscite agonistiche dopo il grave infortunio al tendine d’Achille.

La giovane etiope Diribe Welteji ha vinto la seconda gara consecutiva sui 1500 metri femminili scendendo ancora sotto i 4 minuti con 3’59”48 due giorni dopo il successo al Golden Spike di Ostrava in 3’59”19.

La tedesca Katharina Trost si è piazzata al secondo posto con il record personale di 4’04”29 battendo la connazionale Konstanze Klosterhalfen (4’04”60). Giulia Aprile ha migliorato di oltre mezzo secondo il record personale con 4’09”72. La campionessa italiana indoor aveva un personale di 4’10”36 realizzato al recente Castiglione meeting di Grosseto.

Daisy Jepkemei ha vinto i 5000 metri femminili stabilendo il primato del Kazakhstan con 14’45”69.

Il keniano Cornelius Kemboi ha stabilito il record personale sui 5000 metri con 13’04”72.

La francese Renelle Lamote ha regalato al pubblico francese il successo sugli 800 metri femminili con 2’00”68. Il keniano Collins Kipruto e l’algerino Azzedine Habz si sono aggiudicati rispettivamente gli 800 in 1’45”22 e i 1500 metri in 3’36”27, gara quest’ultima dove l’azzurro Ossama Meslek si è piazzato quinto con 3’39”67, dopo essere stato costretto ad evitare la caduta di un avversario al termine del primo giro.

L’ivoriano Arthur Cissé si è aggiudicato la sfida dei 100 metri con il francese Jimmy Vicaut per quattro centesimi di secondo con 10”06.

Il brasiliano Gabriel Constantino ha preceduto il britannico Andy Pozzi sui 110 metri ostacoli per cinque centesimi di secondo in 13”41. La statunitense Tonea Marshall si è aggiudicata i 100 metri ostacoli in 12”96.

Il francese Ludvy Vaillant ha vinto i 400 metri ostacoli in 49”10 battendo per un solo centesimo di secondo il connazionale Wilfried Happio e il cubano Yasmani Copello.

Cuba ha vinto il lancio del disco femminile con Yaimé Perez con 64.45m e Roxana Gomez sui 400 metri femminili con 51”72.

L’ucraina Katarina Tabashnyk si è aggiudicata il salto in alto femminile con la misura di 1.89m.

Lukas Weisshaidinger (bronzo olimpico a Tokyo) ha stabilito il primato austriaco del lancio del disco con l’eccellente misura di 69.11. Weisshaidinger ha realizzato altri due lanci super da 67.93m e 67.49m.

Le gare del lancio del giavellotto hanno fatto registrare la doppietta tedesca di Andreas Hofmann con 87.32m e Christina Hussong con 64.87m. La sudafricana Jo Ane Van Dyk si è piazzata al secondo posto alle spalle di Hussong con il record personale di 61.61m.

L’austriaco Markus Fuchs ha vinto i 100 metri in 10”27 battendo di un centesimo di secondo il giamaicano Oshane Bailey. L’irlandese Israel Olatunde ha stabilito il record nazionale under 23 con 10”27 ma è stato squalificato in finale per una partenza falsa.

Il canadese Brendon Rodney si è aggiudicato i 200 metri in 20”47. La statunitense Shannon Ray ha fermato il cronometro in 23”46 sui 200 metri femminili. Lo svizzero Julien Bonvin ha stabilito il record personale sui 400 metri ostacoli maschili con 49”50. Successo per l’atleta di casa Susanne Walli sui 400 metri femminili con 52”27.

Sport OK Junior