Tortu chiude a Nairobi sui 200 metri la sua stagione

Per Filippo l'ultima gara del 2021 nell'ultimo importante meeting internazionale

FASTWEB

Sarà il Kip Keino Classic, ultima tappa Gold del World Athletics Continental Tour, la gara conclusiva del 2021 di Filippo Tortu.

Il vincitore della 4×100 alle Olimpiadi di Tokyo 2020 gareggerà nei 200 metri piani il prossimo 18 settembre a Nairobi in Kenya, nell’ultimo importante meeting internazionale di questa straordinaria stagione per lui e per i colori azzurri.

Non ancora comunicati dall’organizzazione gli iscritti ufficiali di questa gara, che si svolgerà nel pomeriggio di sabato prossimo, tra i quali dovrebbero esserci tra gli altri lo statunitense Fred Kerley, argento olimpico nei 100 e vincitore della Diamond League sempre su tale distanza, il turco Ramil Guliyev, Campione del Mondo 2017 sui 200 metri a Londra, Isaac Makwala del Botswana e l’altro statunitense Mike Rodgers.

Per Filippo dunque, come anticipato da lui stesso, un altro importante impegno su quella che potrebbe essere la sua distanza preferita per l’anno prossimo, con l’obiettivo per sabato di migliorare il crono di 20″40 realizzato a Chorzow il 5 settembre, e ottenere il minimo per i mondiali di Eugene fissato a 20″24.

Una piccola curiosità è data dal fatto che, per la prima volta nella sua pur giovane carriera, il velocista azzurro correrà in una gara disputata nel continente africano.

Filippo Tortu (foto organizzatori Memorial Kamila Skolimowska 2021)
Filippo Tortu (foto organizzatori Memorial Kamila Skolimowska 2021)

Dovrebbero gareggiare atleti provenienti da almeno 28 paesi nell’evento che si terrà, quest’anno, nel bellissimo impianto del Kasarani Stadium che ha recentemente ospitato i campionati mondiali di atletica leggera under 20.

Tra le stelle confermate nell’unico comunicato ufficiale dell’organizzazione ci sarà la bicampionessa olimpica dei 1500 metri femminili, l’idolo di casa Faith Kipyegon, che ha anche appena vinto la finale della sua specialità nella serata della Wanda Diamond League di Zurigo, e che correrà questa manifestazione per la prima volta in carriera per essere festeggiata dal suo pubblico.

Sui 3000 siepi maschili ci sarà un altro campione olimpico di Tokyo, il marocchino Soufiane El Bakkali che se la vedrà con l’atleta keniano, recente campione del mondo juniores, Amos Serem.

Nei 100 metri maschili ci saranno il leader mondiale, lo statunitense Trayvon Bromell, il detentore del record keniano Ferdinand Omanyala e lo statunitense Justin Gatlin.

Trayvon Bromell (foto Athletics Weekly)
Trayvon Bromell (foto Athletics Weekly)

Nei 200 femminili sarà sui blocchi dove ha vinto il titolo mondiale juniores, il mese scorso, la straordinaria namibiana Christine Mboma che ha conquistato il Trofeo Diamond su tale distanza, a Zurigo, migliorando il suo record mondiale U20 ma anche il record africano assoluto con 21″78.

Nella gara maschile del martello ci sarà, invece, il polacco Wojciech Nowicki, altro campione olimpico del Giappone.

Stadio Nairobi (foto archivio)
Stadio Nairobi (foto archivio)

Il sito dell’evento in aggiornamento

Sport OK Junior