Norman, James e Cherry in un super 400 metri al Prefontaine Classic

Si arricchisce sempre più di grandi protagonisti la tappa statunitense di Eugene della Diamond League

Molti dei migliori quattrocentisti e ostacolisti a livello mondiale saranno in gara al Prefontaine Classic di Eugene il 28 Maggio sulla pista di Hayward Field, che ospiterà i Campionati del Mondo dal 15 al 24 Luglio.

Michael Norman, Kirani James e Michael Cherry si sfideranno in un 400 metri maschile, che potrebbe essere una vera anticipazione dei prossimi Mondiali.

Cherry ha vinto la finale della Wanda Diamond League di Zurigo sui 400 metri in 44”41 battendo James per un solo centesimo di secondo e un’altra importante gara sul giro di pista in Diamond League a Bruxelles in 44”03. Nello scorso fine settimana Cherry ha stabilito la migliore prestazione mondiale dell’anno correndo in 44”28 a Walnut.

Norman è diventato il quarto quattrocentista di sempre correndo in 43”45 alle Mt. Sac Relays del 2019 e ha vinto la finale della Diamond League a Bruxelles nel 2019 in 44”26. Alle Olimpiadi di Tokyo si è classificato quinto nella finale dei 400 metri e ha vinto l’oro olimpico nella staffetta 4×400.

Kirani James ha vinto tre medaglie olimpiche sui 400 metri (oro a Londra 2012, argento a Rio de Janeiro 2016 e bronzo a Tokyo 2021). Il grenadino ha vinto tre volte di fila i 400 metri a Eugene nel 2014 (43”97), nel 2015 (43”95) e nel 2016 (44”22).

Il cast è completato dal trinidegno Jereem Richards, campione del mondo indoor con 45”00 a Belgrado 2022 e dagli statuniensi Bryce Deadmon, Will London e Vernon Norwood. Il record del Prefontaine Classic detenuto da Michael Johnson con 43”92 dal 2000 è in serio pericolo.

Embed from Getty Images

400 metri ostacoli con Benjamin e Dos Santos

Lo statunitense Raj Benjamin e il brasiliano Allison Dos Santos si sfideranno in una grande gara di 400 metri ostacoli maschile. Benjamin e Dos Santos hanno vinto l’argento e il bronzo alle Olimpiadi di Tokyo 2021 stabilendo rispettivamente la seconda e la terza migliore prestazione di sempre con 46”17 e 46”72 alle spalle del fenomenale record del mondo di Karsten Warholm. Benjamin vinse anche la finale dei Trials olimpici statunitensi nel 2021 con 46”83.

Non sarà soltanto un duello tra Benjamin e Dos Santos, perché la gara di Eugene presenterà altri cinque finalisti delle Olimpiadi di Tokyo: Kyron McMaster delle Isole Vergini Britanniche (quarto 47”08), Abderrahamane Samba del Qatar (quinto in 47”12), il turco Yasmani Copello (sesto in 47”81), l’estone Rasmus Magi (settimo in 48”11) e l’azzurro Alessandro Sibilio (ottavo in 48”77 dopo aver corso la semifinale in 47”93). Completano il cast formidabile il semifinalista olimpico Kenny Selmon e lo svedese Carl Bengstrom, bronzo ai Mondiali Indoor di Belgrado sui 400 metri.

Embed from Getty Images

Camacho Quinn e Harrison sui 100 metri ostacoli

La campionessa olimpica dei 100 metri ostacoli Jasmine Camacho Quinn sfida l’ex compagna di allenamento Kendra Harrison, primatista mondiale e argento ai Mondiali outdoor a Doha 2019 e alle Olimpiadi di Tokyo. Harrison torna a gareggiare al Prefontaine Classic per la prima volta dalla vittoria nell’edizione del 2016 nello stesso anno in cui realizzò il record del mondo a Londra con 12”20. Camacho Quinn è quarta nelle liste mondiali all-time con il 12”26 realizzato nella semifinale delle Olimpiadi di Tokyo prima di vincere la finale in 12”37. La portoricana ha stabilito la migliore prestazione mondiale dell’anno con 12”39 a Gainesville e ha vinto il meeting di Devonshire alle Bermuda in 12”67 controvento.

La starting list annovera anche la campionessa mondiale di Doha 2019 Nia Ali, che è tornata su ottimi livelli correndo in 12”59 a Gainesville, la medaglia di bronzo dei Mondiali Indoor di Belgrado 2022 Gabby Cunningham, la campionessa NCAA dei 100m ostacoli e dei 400m ostacoli Anna Cockrell, la medaglia d’oro dei Mondiali di Pechino 2015 Danielle Williams e la vincitrice della finale della Diamond League 2021 Tobi Amusan.

Embed from Getty Images
Sport OK Junior