Terryon Conwell (foto Joey Woody)
Terryon Conwell (foto Joey Woody)
FASTWEB

Risultato di notevole interesse, nell’ultimo fine settimana, è arrivato da Clemson in South Carolina dove Terryon Conwell ha stabilito la nona migliore prestazione statunitense all-time sui 300 metri con 32”97 precedendo lo specialista giamaicano dei 400 ostacoli Kemar Mowatt (33”76).

In questo meeting incentrato sulle distanze spurie Kameron Jones ha corso i 600 metri in 1’16”16 precedendo il giamaicano Rajay Hamilton (1’17”10) e il forte specialista dei 400 ostacoli delle Isole Vergini Britanniche Kyron McMaster (1’17”65).

L’ottocentista giamaicana Natoya Goule si è aggiudicata i 600 metri in un ottimo 1’26”80 superando Brittany Aveny (1’28”60).

Tiago Pereira 16.65 nel triplo in Portogallo

Tiago Pereira ha realizzato la migliore prestazione tecnica del meeting Moniz Pereira di Lisbona salando 16.65 nel triplo. Pereira è un atleta polivalente con un personale di 2.21m nel salto in alto.

Il lanciatore portoghese di origini bulgare Tsanko Arnaudov ha vinto il getto del peso con 20.01m battendo Francisco Belo (19.29m).

Rosalina Santos ha migliorato il record personale sui 60 metri femminili con 7”30 precedendo di quattro centesimi di secondo Tamiris de Liz.

L’atleta originaria di Sao Tomé & Principe Agate Sousa si è aggiudicata il salto in lungo femminile con 6.60m battendo Evelise Veiga (6.41m) e la campionessa europea del salto triplo di Amsterdam 2016 Patricia Mamona (6.20m).

Grande tempo di Lashmanova nella marcia

La stagione della marcia si è accesa durante le prime gare indoor russe. A Mosca la campionessa olimpica di Londra 2012 Elena Lashmanova ha fatto registrare la migliore prestazione mondiale all-time sui 5000 metri al coperto con 20’04”4 a Saransk.

L’ucraina Lyudmila Olyanovska ha fatto registrare il primato nazionale indoor con 20’59”1 (tempo manuale) sui 5000 metri di marcia. Eduard Zabzhenko si è imposto sulla stessa distanza al maschile in 19’07’5”.

Marcia nipponica

In vista dei Giochi Olimpici di Tokyo 2021 il ventenne giapponese Hiroto Jushu si è imposto in una 20 km nella capitale nipponica in 1h20’46”. Kumiko Okada si è aggiudicata i 10 km in 43’39”.

Il colombiano José Montana ha vinto la gara di 35 km di marcia a Porto de Mos in 2h37’05” precedendo il portoghese Joao Vieira (vice campione mondiale a Doha), secondo in 2h39’47”.

La gara femminile sui 35 km è stata vinta da Vitoria Oliveira in 3h09’27”.

Maratona in Bangladesh

La keniana Angela Tanui (vincitrice a Venezia nel 2018) ha vinto la maratona di Dhaka in Bangladesh in 2h29’04”.

Hicham Laqouai si è imposto nella gara maschile in 2h10’41”.

Martello cileno

Il cileno Gabriel Kehr (campione panamericano) ha migliorato il record personale nel lancio del martello con 76.61m.

 

Fastweb Fibra