Il debutto in pista di Crippa sui 10000 metri

Il pluriprimatista italiano di varie distanze, cerca il minimo per i mondiali di Eugene.

FASTWEB

Dopo una grandissima stagione in strada culminata con il primato italiano della mezza maratona e quello europeo sui 5 km, torna e debutta in pista Yeman Crippa, sabato sera alle ore 22.25 italiane, sulla pista di Parliament Hill a Londra.

L’evento sarà il tradizionale Night of the 10.000 PB’s, il festival dei venticinque giri di pista creato appositamente per provare a fare dei grandi risultati cronometrici e, infatti, l’obiettivo di Yeman sarà quello di ottenere subito lo standard di iscrizione per i Mondiali in Oregon, di luglio, nei quali ha annunciato di voler gareggiare soltanto sui 10.000 e non anche sui 5000 (l’idea di doppiare c’è invece per gli Europei di Monaco di Baviera).

Il tempo da ottenere è 27’28″00, mentre ricordiamo che il personale dell’atleta, che è anche record nazionale, uno dei suoi tanti, è di 27’10″76.

Embed from Getty Images

Le dichiarazioni di Yeman: “Mi sto allenando con continuità e si è visto anche nei 5 km in Germania. in base a quel tempo posso dire che ho lavorato bene, anche nei precedenti raduni in altura.

L’obiettivo di questa gara è portare a casa il ‘minimo’ per Eugene e trovare buone sensazioni. Poi se si riesce a correre anche un po’ più forte, ben venga. È previsto un pacer per tenere alta l’andatura fino al quinto-sesto km, da lì in poi ci sarà la ‘lepre’ luminosa”.

I principali rivali di Crippa dovrebbero essere il britannico Sam Atkin, il tedesco Richard Ringer, il norvegese Zerei Kbrom Mezngi e il belga Soufiane Bouchikhi. Tra gli iscritti c’è anche l’altro azzurro Italo Quazzola mentre ha rinunciato il fratello di Yeman, Neka.

Debutto stagionale all’aperto per Federica Del Buono, tornata ormai stabilmente alle competizioni e approdata, dalla fine dell’anno scorso, sotto la guida tecnica di Andrea Ceccarelli, l’allenatore di Gaia Sabbatini. Per la mezzofondista azzurra l’impegno sarà nel miglio e, tra le sue avversarie più temibili, ci sarà la britannica Melissa Courtney-Bryant e l’irlandese Sarah Healy.

Sulla distanza del miglio in gara anche il primatista italiano indoor dei 1500 metri Ossama Meslek.

Embed from Getty Images
Sport OK Junior