L’instancabile Ponzio torna sopra i 21 metri a Conegliano

Record italiano under 20 di Francesco Pernici sugli 800 metri

FASTWEB

Nella 31esima edizione del Meeting Città di Conegliano, disputato oggi nella cittadina veneta in provincia di Treviso, torna subito in pedana il campione italiano del getto del peso Nick Ponzio, meno di 48 ore dopo la sua gara non brillantissima nel Golden Gala Pietro Mennea, che ritorna a superare la fettuccia dei ventuno metri, come non accadeva da  cinque gare, con un lancio di 21,02 metri che gli regala il Trofeo Toni Fallai.

Alle sue spalle Sebastiano Bianchetti, secondo con 19,76 davanti al 19,68 di Leonardo Fabbri, anche lui presente al Golden Gala dove aveva ottenuto un risultati migliore, vicino ai venti metri, poi quarto il portoghese Tsanko Arnaudov con 19,54 e quinto Lorenzo Del Gatto con 19,03.

Per il simpaticissimo e sempre colorato Nick una programmazione veramente intensa, ci permettiamo di dire esagerata in quanto continua a gareggiare ovunque, talora anche da una parte all’altra del mondo e, sinceramente, la preoccupazione è che così facendo non riesca poi ad arrivare nella miglior condizione di forma agli appuntamenti fondamentali dell’anno, quali i Mondiali di Eugene e gli Europei di Monaco di Baviera, ma l’italo statunitense è veramente un atleta sui generis, che fa praticamente tutto da solo e, probabilmente, se non seguisse sempre il suo istinto non avrebbe neanche i giusti stimoli per fare questo sport.

Tra le altre gare del meeting veneto, interessante risultato negli 800 metri per merito del 19enne Francesco Pernici che, arrivando secondo nella gara vinta in volata dal bosniaco Abedin Mujezinovic con 1’46″74, migliora nettamente il suo precedente personale di 1’47″77, realizzato il 22 maggio scorso a Grosseto, con il tempo di 1’46″87 che gli vale anche il nuovo record italiano under 20 sulla distanza.

Il vecchio limite risaliva a quasi 31 anni fa, il 17 settembre del 1991, ed apparteneva con 1’46″93 a Davide Cadoni a Cagliari, per cui grande onore per il giovane mezzofondista che era stato autore anche di recente della migliore prestazione italiana juniores sui 600 metri, con 1’17″36 corso il 23 aprile a Milano.

Francesco Pernici (foto FIDAL/Colombo)
Francesco Pernici (foto FIDAL/Colombo)

Si migliorano anche il bellunese Enrico Riccobon, sesto con il personale di 1’47″93 e il non ancora 18enne trevigiano Giovanni Lazzaro settimo con 1’48″11 e quasi due secondi tolti in al suo vecchio primato.

Nei 400 metri femminili, seconda l’azzurra Giancarla Trevisan con 52″98 dietro all’ucraina Kateryna Klymyuk vittoriosa con 52″78.

Tutti i risultati

Sport OK Junior