Miglior prestazione mondiale dell’anno per Sturgis nei 100 donne: 10″87

FASTWEB

Cambrea Sturgis ha fermato il cronometro in 10”87 (+1,8 vento) sui 100 metri del Marcus T. Johnson Track svoltosi a Greensboro, North Carolina (USA), migliorando di due centesimi di secondo il tempo più veloce al mondo di questo inizio di stagione stabilito dalla cinque volte campionessa olimpica Elaine Thompson Herah con 10”89 nella batteria del meeting di Walnut di settimana scorsa.

Christopher Belcher ha corso i 100 metri con 10”02 con vento a favore di +2.7 m/s.

Il campione NCAA indoor e outdoor dei 400 metri Randolph Ross ha testato la sua condizione di forma vincendo i 200 metri con 20”51 con -0.3 m/s.

Brandon Hicklin ha migliorato il record personale nel salto in lungo con 8.18m.

Embed from Getty Images

Altri risultati degli States

La campionessa statunitense 2018 Aleia Hobbs ha fermato il cronometro in 10”84 sui 100 metri femminili con un vento a favore di +4.2 m/s al Louisiana State University Alumni Gold di Baton Rouge sulla pista dove Steven Gardiner ha realizzato la migliore prestazione mondiale dell’anno sui 400 metri con 44”22.

Hobbs ha preceduto la diciannovenne nigeriana Favour Ofili e Mikiah Brooks, che hanno realizzato lo stesso tempo di 10”90. Tamari Davis si è classificata al quarto posto in 11”06 davanti a Khamica Bingham (11”11) e a Dezerea Bryant (11”14).

Da’Marcus Fleming si è imposto sui 100 metri in 10”08 con vento regolare di +1.9 m/s davanti a Dorian Carnel (10”13).

Eric Edwards si è aggiudicato i 110 metri ostacoli in 13”34 con vento a favore entro la norma di +2.0 m/s. Il troppo vento a favore di +3.5 m/s non ha consentito l’omologazione del 12”55 di Alia Armstrong. Si è rivista dopo tanto tempo Lolo Jones, che ha corso in 13”72 con vento a favore di +3.4 m/s.

I 200 metri hanno visto i successi di Thelma Davies in 22”86 con vento a favore di +2.2 m/s in campo femminile e del canadese Brendon Rodney con 20”23 in campo maschile davanti a Bolade Ajomale (20”32), a Ismael Kone (20”36), a Michael Cherry (20”41) e a Khamari Montgomery (20”65).

Il campione olimpico della staffetta 4×400 Michael Cherry ha corso una frazione di 43”81 nella staffetta 4×400 contribuendo al successo del Team Tiger Olympians in 3’02”37.

La nigeriana Eze Brume (bronzo ai Mondiali di Doha 2019 e alle Olimpiadi di Tokyo 2021) ha superato la barriera dei 7 metri nel salto in lungo femminile con 7.08m con vento a favore oltre la norma di +2.5 m/s. Brume ha realizzato anche un salto di 6.75m con vento regolare di +1.8 m/s. Quanesha Burks si è espressa su ottimi livelli classificandosi al secondo posto con la misura di 6.88m.

La giamaicana Chrisann Gordon Powell si è aggiudicata gli 800 metri femminili in 2’01”47. I 400 metri ostacoli sono stati vinti da Cassandra Tate in campo femminile in 55”75 e da Quincy Downing in campo maschile in 49”93.

Sport OK Junior