Vallortigara vince in Belgio sotto la pioggia

1,88 per la saltatrice azzurra che non rischia oltre a causa delle pessime condizioni climatiche

FASTWEB

Trasferta bagnata oggi in Belgio, per alcuni azzurri impegnati a Heusden-Zolder in un meeting internazionale.

Nel salto in alto bella vittoria, in ogni caso, per Elena Vallortigara che supera la stessa misura ottenuta agli assoluti di Rovereto, 1,88, provando evidentemente delle buone sensazioni che le bastano e le fanno decidere di non proseguire la gara già vinta, per la fastidiosa pioggia che cadeva.

Nessuna delle sue avversarie, infatti, riesce a superare la quota decisiva: tre errori per le ucraine Yuliya Chumachenko e Oksana Okuneva, dopo un percorso netto fino a 1,84, e anche per la bulgara vicecampionessa olimpica Mirela Demireva, che addirittura fallisce la quota di ingresso.

Il prossimo appuntamento per Elena che appare in una forma crescente, dopo qualche problema fisico a inizio stagione, sarà domenica 11 luglio a Sotteville-lès-Rouen, in Francia.

Nei 400 ostacoli Yadisleidy Pedroso finisce la sua gara in seconda posizione con 56″11, dietro alla cubana Zurian Hechavarria che vince in 55″33.

Bene anche Pietro Riva nei 5000 metri con il record personale di 13’31″53, migliorando il precedente di quasi otto secondi, settimo nella gara vinta dall’etiope Gemechu Dida in 13’14″39.

Su questa distanza il mezzofondista, pochi giorni fa a Rovereto, ha conquistato il suo primo tricolore assoluto.

Tutti i risultati

Sport OK Junior