Domani si comincia con Tamberi subito in pedana

17 italiani in gara nella prima giornata dell'atletica olimpica

FASTWEB

Cominciano domani alle ore 9 locali, le 2 italiane, i 10 giorni del programma olimpico dell’atletica, con una piccola modifica dell’ultima ora in quanto come prime competizioni, al posto delle batterie dei 3000 siepi maschili, sono stati inseriti i turni preliminari dei 100 metri femminili.

Inizia quindi l’avventura dei 76 nostri rappresentanti e saranno ben 17 gli azzurri o le azzurre che entreranno nello Stadio Olimpico di Tokyo per giocarsi tutte le loro possibilità, e coronare il sogno della loro vita agonistica.

Sono state ufficializzate le starting lists e contrariamente a quanto inizialmente previsto, non saranno dunque i tre nostri specialisti delle siepi i primi italiani a gareggiare, bensì i saltatori impegnati, dalle 2,15 italiane, nelle qualificazioni dell’alto.

Sarà dunque subito il momento dell’atleta più atteso, Gianmarco Tamberi, che si presenta sulla pedana olimpica dopo 5 lunghi anni di spasmodica attesa a causa del brutto e sfortunato infortunio che gli precluse, pochi giorni prima di Rio 2016, la possibilità di lottare per una medaglia d’oro che, allora, sembrava molto probabile.

Quest’anno per Gimbo appare più complicato raggiungere quell’obbiettivo, ma la classe e il palmares internazionale dell’atleta, oltre alla sua infinita determinazione, fanno ben sperare e di fatto su di lui, specialmente al maschile, sono riposte le speranze massime di un podio olimpico per l’Italia.

La misura richiesta per l’accesso diretto alla finale del 1 agosto alle 12,10 italiane, a cui cercherà di accedere anche l’altro azzurro Stefano Sottile, è fissata a 2,30, altrimenti bisogna restare tra i migliori dodici.

La misura d’ingresso sarà di 2,17 e poi a seguire 2,21, 2,25, 2,28, 2,30.

Le ultime dichiarazioni di Tamberi: “E’ l’appuntamento più importante della mia vita, e non vedo l’ora di affrontare la gara. Scalpito, letteralmente.

Ho fatto tutto quel che dovevo. Se mi volto indietro, vedo tutte le mie scelte, e non le cambierei. Ho messo l’atletica davanti a tutto, con l’obiettivo di tornare al top, arrivare a giocarmi qualcosa di grande con i migliori saltatori del mondo. Credo di esserci riuscito, e per questo, sono sereno, guardo al mio percorso con il sorriso”.

Spostate di 30 minuti, dunque, le batterie dei 3000 siepi con tre nostri rappresentanti, Ala Zoghlami e Ahmed Abdelwahed (alle 2.47) e Osama Zoghlami (3.04) che possono puntare tutti a una prestigiosissima finale ma devono centrare un posto tra i primi tre delle tre serie globali, o contare sui 6 tempi di ripescaggio.

Ahmed Abdelwahed (foto FIDAL)
Ahmed Abdelwahed (foto FIDAL)

Elena Bellò è invece nell’ultima di sei batterie degli 800 metri, alle 4.05: i turni di gara sono tre e la formula per assicurarsi la semifinale è 3+6.

Alle 4.20 comincia l’Olimpiade di Giovanni Faloci con le qualificazioni del disco (66,00 per il pass diretto, oppure un posto tra i primi dodici).

Grande interesse domani per un giovane azzurro in grandissima condizione quale  Alessandro Sibilio che debutterà nei 400 ostacoli maschili, nella terza batteria, proprio contro il fenomenale norvegese, primatista del mondo, Karsten Warholm, alle 4.41 (4+4 per accedere alle semifinali).

Alessandro Sibilio (foto Mäkinen/FIDAL)
Alessandro Sibilio (foto Mäkinen/FIDAL)

Primo turno anche per i 100 metri femminili con Anna Bongiorni e Vittoria Fontana, a partire dalle 5.15: la composizione delle sette batterie sarà definita dopo il turno preliminare che le azzurre non dovranno disputare.

Nella sessione serale (tarda mattinata-primo pomeriggio in Italia) che inizierà dalle 12.05 italiane tocca a Dariya Derkach nel triplo (14,40 per la finale o una misura tra le prime dodici) e poco dopo, alle 12.26, grandissima attesa per Nadia Battocletti che può lottare per la finale dei 5000 metri (prime 5 posizioni, più ripescaggio dei migliori 5 tempi delle due batterie).

Nadia Battocletti (foto Makinen/FIDAL)
Nadia Battocletti (foto Makinen/FIDAL)

La staffetta 4×400 mista fa il proprio debutto a cinque cerchi. L’Italia è nella seconda delle due batterie (alle 13.12): ha rinunciato il Bahrein, dunque si presentano ai blocchi 15 e non 16 formazioni. Avanti in tre, più due tempi.

A chiudere la giornata, la prima finale dell’atletica dei giochi olimpici, la prima medaglia d’oro assegnata, quella dei 10.000 metri con l’azzurro Yeman Crippa che correrà alle 13.30.

Gli orari di tutte le gare olimpiche con le startlist del primo giorno

Il programma del 30 luglio degli italiani/e

ORARIO
ITALIA
ORARIO
TOKYO
GARA
TURNO
AZZURRI
2.00
9.00
100
F
Turno preliminare
2.15
9.15
Alto
M
Qualificazione
SOTTILE, TAMBERI
2.30
9.30
3000 siepi
M
Batterie
ABDELWAHED, A. ZOGHLAMI, O. ZOGHLAMI
2.45
9.45
Disco
M
Qualificazione Gruppo A
3.25
10.25
800
F
Batterie
BELLÒ
4.20
11.20
Disco
M
Qualificazione Gruppo B
FALOCI
4.25
11.25
400hs
M
Batterie
SIBILIO
5.15
12.15
100
F
Batterie
BONGIORNI, FONTANA
12.00
19.00
5000
F
Batterie
BATTOCLETTI
12.05
19.05
Triplo
F
Qualificazione
DERKACH
12.25
19.25
Peso
F
Qualificazione
13.00
20.00
4×400 mista
X
Batterie
ITALIA
13.30
20.30
10.000
M
Finale
CRIPPA
Sport OK Junior