Gabby Thomas trionfa nei 200 dei Trials con un crono supersonico: 21″61

Fantastica finale con quattro atlete sotto i 22 secondi

FASTWEB

Fantastica impresa di Gabrielle Thomas nella finale dei 200 metri dei Trials Olimpici Statunitensi, in corso di svolgimento a Eugene in Oregon, con la 24enne velocista che vince la gara con il crono di 22″61 che rappresenta la seconda miglior prestazione al mondo di sempre dietro a leggendario record di Florence Griffith-Joyner di 21″34.

Dietro di le, e quindi qualificate per Tokyo, una sempre più sorprendente Jenna Prandini ancora una volta al personale di 21″89 e terza, sempre con il miglior tempo in carriera, a completare il podio, Anavia Battle in 21″95.

Incredibilmente fuori dalle prime tre, pur con un crono sotto i 22, Tamara Clark in 21″98 che si consola con il personale, mentre quinta è la grande Allyson Felix con 22″11, già qualificata per il giochi olimpici nei 400 metri, ma in Giappone non avrebbe comunque potuto correre entrambe le gare per motivi di orari.

Prima di questi Trials Thomas aveva un personale di 22”17 e si è migliorata tre volte scendendo sotto i 22 secondi in tre giorni correndo in 21”98 in batteria, in 21”94 in semifinale e in 21”61 in finale.

Sui 100 metri Thomas si è piazzata quinta in 11”15 dopo aver corso la semifinale in 10”95 con veno a favore di +2.5 m/s. Thomas è laureata alla Harvard University in neurobiologia. Nel 2018 vinse il titolo NCAA Indoor in 22”38.

Si allena attualmente ad Austin sotto la guida dell’ex quattrocentista ad ostacoli Tonja Buford Bailey.

Gabby Thomas: “Sono senza parole. Sto cercando di comprendere quello che ho realizzato. Ancora non ci credo. Allyson Felix è sempre stata il mio modello di riferimento. E’ la prima atleta che ho ammirato quando ho iniziato a guardare l’atletica in televisione”.

I risultati ufficiali

Sport OK Junior