Impressionanti batterie dei 100 metri uomini ai Trials Statunitensi

Risultati pazzeschi, pur con vento a favore, con 6 atleti sotto i 10 e tantissimi crono eccezionali. Sha'Carri Richardson vince i 100 femminili e vola ai Giochi.

FASTWEB

Era la gara più attesa per ovvii motivi e le premesse fanno prevedere scintille per le semifinali e le finali dei 100 metri uomini dei Trials Statunitensi Olimpici di atletica.

Un vento generoso ha accompagnato alcune batterie e i tempi migliori si sono ovviamente avuti in queste, con Trayvon Bromell che ha realizzato il miglior tempo con 9″84 e 2,7 di brezza a favore.

Dietro di lui un ottimo Ronnie Baker fa 9″88 ma con vento nella norma di 1.9, poi Fred Kerley con 9″93, stesso tempo di Justin Gatlin ma il primo con 1.9 e il secondo con 2.7, poi Micah Williams in 9″95 come Noah Lyles che però ha il vento nella norma di 1.9 al contrario del compagno che ha 2.7.

Per inciso il settimo tempo è di Marvin Bracy-Williams con 10″00 e l’ottavo di Christopher Belcher con 10″01, entrambi con vento regolare di 2.0.

Il giovanissimo talento di pelle chiara, Mat Boling si qualifica con il 14esimo crono di 10″13 e vento +2,0, mentre l’ultimo tempo dei 16 è di Cravon Gillespie che chiude in 10″20 ma in una batteria con -0,3 di vento.

Nella finale dei 100 femminili la favorita Sha’Carri Richardson non delude le aspettative e dopo aver corso la semifinale in un 10″64 ventoso (+2,6), in finale trova il vento contro (-1.0), e chiude in 10″86, davanti a Javianne Oliver 10″99 e Teahna Daniels 11″03, di fatto le tre qualificate per i giochi olimpici. Quarta Jenna Prandini in 11″11.

Sha’Carri Richardson (foto World Athletics)
Sha’Carri Richardson (foto World Athletics)

I risultati ufficiali

Sport OK Junior