La prima giornata dei Trials Statunitensi di Atletica

L'intervista a Ryan Crouser nuovo primatista del mondo nel getto del peso

FASTWEB

Ryan Crouser ha migliorato il primato del mondo del getto del peso con la stratosferica misura di 23.37m nel corso della prima giornata dei Trials Olimpici Statunitensi nello Stadio di Hayward Field a Eugene.

Nel corso del 2021 Crouser aveva già battuto il primato mondiale indoor con 22.82m a Fayetteville. Lo scorso 22 Maggio il fuoriclasse statunitense ha superato per la prima volta in carriera la barriera dei 23 metri con 23.01m (miglior misura degli ultimi 31 anni) a Tucson in Arizona.

Il campione olimpico di Rio de Janeiro 2016 e vice iridato di Doha 2019 ha fatto capire subito di essere in forma smagliante realizzando la miglior misura di 22.92m nel turno di qualificazione, quinta miglior misura di sempre e secondo risultato della sua carriera.

Nella finale Crouser ha aperto la gara con la misura di 22.61m prendendo subito il comando. Nei due lanci successivi Crouser ha fatto registrare due lanci da 22.55m e 22.73m. Il campione del mondo di Pechino 2015 e Doha 2019 Joe Kovacks è stato l’unico altro atleta a superare la barriera dei 22 metri con 22.06m dopo tre tentativi.

Nel quarto tentativo Crouser ha demolito il precedente primato detenuto dal connazionale Randy Barnes con 23.12m dal lontano 20 Maggio 1990, due anni prima che Ryan nascesse. Il record di Barnes era uno dei primati più longevi dell’atletica. Crouser ha avvicinato ancora la barriera dei 23 metri nel quinto tentativo, ma il lancio era nullo.

Kovacks si è migliorato con 22.34m nel sesto tentativo chiudendo al secondo posto. L’ex campione NCAA Payton Otterdahl ha staccato il terzo biglietto per le Olimpiadi di Tokyo con 21.92 precedendo Darrell Hill, a cui non è bastato un lancio da 21.89m per qualificarsi. Josh Awotunde ha migliorato il record personale con 21.84m.

Crouser ha ereditato la passione da una famiglia di lanciatori. Il padre Mitch si classificò quarto ai Trials olimpici 1984 nel lancio del disco mancando di poco la qualificazione per i Giochi Olimpici di Los Angeles. Lo zio Brian partecipò a due Olimpiadi nel lancio del giavellotto a Seul 1988 e a Barcellona 1992. Il cugino Sam prese parte alle Olimpiadi di Rio 2016 nel giavellotto.

Ryan Crouser ha iniziato con il basket e la sua prima specialità è stato il salto triplo. Si è laureato in Economia alla Texas University masters biennale. E’ diventato professionista dal 2016, anno del titolo olimpico a Rio. Si è allenato nel centro di Alta Specializzazione di Chula Vista in California, ma da un anno e mezzo vive a Fayetteville nel campus di Arknsas University. Coltiva molte passioni come la matematica, le scienze e i dinosauri. Durante il periodo del lockdown ha costruito una pedana in legno nel prato dietro casa.

Ryan Crouser: “E’ un momento davvero speciale per me battere il primato mondiale nel nuovo Hayward Field. Ho voluto questo primato da tanto tempo. Ho capito subito che era un grande lancio. Mi sono tolto un peso dalle spalle. Sapevo di aver la forza per farcela. Ho ripensato al momento in cui ho iniziato a praticare atletica. Sapevo di avere la possibilità di battere questo primato dal 2017.

Mi sentivo molto sicuro, ma sono andato oltre le aspettative. Sono rimasto rilassato e ho eseguito il piano che avevo in testa. Ci è voluto molto lavoro e dedizione. Da quest’anno posso finalmente calzare le scarpe con inciso il numero 23 che ho comprato nel 2018. E’ stato un momento fantastico quando ho sentito il sostegno del pubblico. L’acustica era straordinaria. C’era un rumore pazzesco”.

Le finali e le batterie della prima giornata

10000 metri maschili

Woody Kincaid ha vinto i 10000 metri maschili (unica altra finale della prima giornata) in 27’53”62 con un ultimo giro in 53 secondi precedendo Grant Fisher (27’54”29) e Joe Kleckler (27’54”90).

Esclusi dalle Olimpiadi due grandi nomi come Ben True (quarto in 27’58”88) e Galen Rupp (quinto 27’59”43).

Batterie 100 metri femminili

Sha’Carri Richardson ha realizzato il miglior tempo delle batterie dei 100 metri femminili con 10”84.

Javianne Oliver ha dimostrato di essere in grandi condizioni migliorando il record personale con 10”96. Kayla White è scesa al di sotto degli 11 secondi con 10”99. Si sono qualificate Gabby Thomas (11”00), Jenna Prandini (11”22) e Tianna Bartoletta (11”27).

Sha’Carri Richardson: “Per vincere le Olimpiadi potrebbe servire il primato del mondo. Molte atlete fenomenali parteciperanno alle Olimpiadi”.

Batterie 400 metri femminili

Wadeline Jonathas (quarta ai Mondiali di Doha 2019) è stata la migliore delle batterie dei 400 metri femminili con 50”64.

Le altre atlete qualificate con tempi al di sotto dei 51 secondi sono state Lynna Irby (50”91), Kaylin Whitney (50”94) e la campionessa olimpica di Londra 2012 Allyson Felix (50”99).

Felix punta alla quinta Olimpiade della sua lunga carriera e punta ad eguagliare il record di 10 medaglie ai Giochi Olimpici detenuto dal grande Carl Lewis.

Allyson Felix: “Ho avuto ottime sensazioni. Ho ricevuto un’ottima accoglienza a Eugene. E’ bello ricevere il sostegno in tribuna di mio marito Kenneth Ferguson e di mia figlia Camryn. All’inizio ero dispiaciuta per il rinvio delle Olimpiadi a causa della pandemia ma poi ho cominciato a vedere l’aspetto positivo di questa decisione.

E’ la mia ultima occasione di gareggiare alle Olimpiadi e voglio godermi ogni momento. Voglio qualificarmi e per questo sto gestendo con attenzione e intelligenza ogni turno di qualificazione. Non voglio dare mai nulla per scontato. E’ stata una strada molto lunga per arrivare qui pronta”.

Allison Felix (foto archivio)
Allison Felix (foto archivio)

Batterie 400 metri maschili

Trevor Stewart ha fermato il cronometro in 44”75, miglior tempo delle batterie dei 400 metri maschili. Nel computo finale del primo turno Stewart precede l’altro studente universitario Elija Godwin (44”81), Michael Cherry (44”86) e il grande favorito Michael Norman (45”18), Noah Williams (45”21). Il neo campione NCAA Randolph Ross si è qualificato con 45”61.

Batterie 800 metri maschili

Il campione mondiale degli 800 metri Donovan Brazier ha realizzato il miglior crono delle batterie con 1’45”00 precedendo Brannon Kidder (personale di 1’45”06), Isiah Harris (1’45”25) e Erik Sowinski (1’45”47).

Qualificazioni lancio del disco femminile

Valarie Allman ha superato la barriera dei 70 metri con l’eccellente misura di 70.01m, arrivando a 14 cm dal suo primato statunitense stabilito l’anno scorso.

Qualificazioni lancio del martello maschile

Rudy Winkler (primatista statunitense in questa stagione con 82.98m) si è qualificato agevolmente per la finale con 79.13m.

Qualificazione salto triplo femminile

La primatista statunitense Keturah Orji ha stabilito la migliore prestazione del turno di qualificazione con 14.29m precedendo Jasmine Moore (14.04m) e Tori Franklin (13.84m).

Qualificazioni salto in alto femminile

La grande sorpresa è stata l’eliminazione in qualificazione con 1.82m di Jelena Rowe, una delle tre atlete in possesso del minimo olimpico con 1.96m stabilito in questa stagione.

Il sito completo dei Trials Statunitensi di Atletica

Sport OK Junior