Tutti gli azzurri e le azzurre per Tokyo

La situazione a poco più di un mese dal termine ultimo per qualificarsi

FASTWEB

Le Olimpiadi sono certamente il sogno agonistico dei ogni atleta di qualsiasi sport perché, a prescindere da quel che possa poi essere il risultato finale, solamente il vivere l’atmosfera del villaggio olimpico deve essere qualcosa di inimmaginabile a livello di emozioni da portare dentro per tutto il resto della vita.

L’Atletica è, da sempre, la Regina di tutti sport olimpici e, quando i riflettori si accenderanno sullo stadio che accoglierà le varie discipline, l’attenzione di tutto il mondo si concentrerà su ogni singolo evento con un interesse unico, e con la speranza di veder accadere qualcosa di magico come spesso accade in tali occasioni.

Vediamo allora, gara per gara, quali sono gli atleti e le atlete azzurre che hanno ottenuto il minimo richiesto da World Athletics e quelli invece che, pur non avendolo realizzato, vantano il diritto di volare in Giappone sulla base di una speciale graduatoria, sempre della massima federazione mondiale, che tiene conto di una serie di piazzamenti ottenuti nelle gare internazionali e nazionali di particolare interesse.

E’ importante specificare che, per chi non avesse ottenuto lo standard richiesto, la situazione può ancora cambiare, in un senso o in un altro, sino al 29 giugno prossimo data ultima, sia per realizzare i minimi richiesti che per piazzarsi al meglio nel cosiddetto ranking mondiale di cui sotto vi indichiamo il link.

Le discipline olimpiche per l’atletica saranno 48, 22 maschili 21 femminili e 5 staffette di cui una mista uomini e donne.

Ad oggi, quando manca poco più 1 mese alla chiusura del tempo limite sopra indicato, sarebbero 31 gli atleti e 17 le atlete, dell’Italia, con uno dei due requisiti necessari per salire sull’aereo per il Giappone e partecipare alle gare singole, a cui ne vanno aggiunti altri 30 tra atleti e atlete (6 x squadra con le riserve) per le 5 staffette qualificate, ma di questi alcuni fanno già parte dell’elenco degli aventi diritto alle gare singole.

Complessivamente, se oggi fosse il 30 giugno, saremmo rappresentati in 31 delle 48 gare in programma, ma vediamo nel dettaglio nome per nome considerando che, quelli in grassetto sono in possesso del minimo e quindi qualificati di diritto, mentre gli altri sono quelli che rientrano per ora nelle graduatorie World Athletics che consentono l’accesso.

Nella lettura di quanto sotto è anche importante considerare che, per la definitiva creazione della squadra azzurra di atletica per il Giappone, si dovrà tenere conto di un’ultima valutazione tecnica da parte dei responsabili della nazionale, i quali valuteranno se la condizione di alcuni atleti, che hanno magari ottenuto il minimo nel 2019, sia idonea per la partecipazione.

La stessa Direzione Tecnica dovrà anche fare una selezione in quelle gare, quali la maratona maschile e tutte le gare della marcia, dove hanno ottenuto il minimo un numero maggiore dei tre che possono gareggiare e, in tal senso, nell’elenco sotto abbiamo inserito quelli che hanno realizzato le migliori prestazioni cronometriche.

Corse maschili

  • 100 metri: Marcell Jacobs
  • 100 metri: Filippo Tortu
  • 200 metri: Fausto Desalu
  • 200 metri: Antonio Infantino
  • 400 metri: Davide Re
  • 400 metri: Edoardo Scotti
  • 5000 metri: Yeman Crippa
  • 10000 metri: Yeman Crippa
  • 110 ostacoli: Paolo Dal Molin
  • 110 ostacoli: Hassane Fofana
  • 110 ostacoli: Lorenzo Perini
  • 3000 siepi: Osama Zoghlami
  • 3000 siepi: Ahmed Abdelwahed
  • 3000 siepi: Yohanes Chiappinelli
Filippo Tortu-Marcell Jacobs (foto Giancarlo Colombo)
Filippo Tortu-Marcell Jacobs (foto Giancarlo Colombo)

Salti maschili

  • Alto: Gianmarco Tamberi
  • Alto: Stefano Sottile
  • Asta: Claudio Stecchi
  • Lungo: Filippo Randazzo
  • Triplo: Emanuel Ihemaje
  • Triplo: Tobia Bocchi
Gianmarco Tamberi (foto Colombo/FIDAL)
Gianmarco Tamberi (foto Colombo/FIDAL)

Lanci maschili

  • Getto del peso: Leonardo Fabbri
  • Getto del peso: Zane Weir
Leonardo Fabbri (foto European Athletics)
Leonardo Fabbri (foto European Athletics)

Gare maschili su strada 

  • Maratona: Eyob Faniel
  • Maratona: Yassine Rachik
  • Maratona: Yassine El Fathaoui
  • Marcia 20 chilometri: Massimo Stano
  • Marcia 20 chilometri: Francesco Fortunato
  • Marcia 20 chilometri: Matteo Giupponi
  • Marcia 50 chilometri: Stefano Chiesa
  • Marcia 50 chilometri: Teodorico Caporaso
  • Marcia 50 chilometri: Andrea Agrusti
Eyob Faniel (foto maratona Siviglia 2020)
Eyob Faniel (foto maratona Siviglia 2020)

Staffette maschili

  • 4×100: squadra qualificata
  • 4×400: squadra qualificata
Jacobs-Manenti-Tortu-Desalu (Chorzow-foto Colombo/FIDAL)
Jacobs-Manenti-Tortu-Desalu (Chorzow-foto Colombo/FIDAL)

Corse femminili

  • 200 metri: Gloria Hooper
  • 1500 metri: Gaia Sabbatini
  • 100 ostacoli: Luminosa Bogliolo
  • 400 ostacoli: Ayomide Folorunso
  • 400 ostacoli: Yadisleidy Pedroso
  • 400 ostacoli: Linda Olivieri
Luminosa Bogliolo (foto Colombo/FIDAL)
Luminosa Bogliolo (foto Colombo/FIDAL)

Salti femminili

  • Alto: Elena Vallortigara
  • Alto: Alessia Trost
  • Asta: Roberta Bruni
  • Lungo: Larissa Iapichino
Larissa Iapichino (foto FIDAL/Colombo)
Larissa Iapichino (foto FIDAL/Colombo)

Lanci femminili

  • Lancio del disco: Daisy Osakue
  • Lancio del martello: Sara Fantini
Sara Fantini (foto Colombo/FIDAL)
Sara Fantini (foto Colombo/FIDAL)

Gare femminili su strada

  • Maratona: Sara Dossena
  • Maratona: Giovanna Epis
  • Marcia 20 chilometri: Antonella Palmisano
  • Marcia 20 chilometri: Eleonora Giorgi
  • Marcia 20 chilometri: Valentina Trapletti
Antonella Palmisano (foto organizzatori)
Antonella Palmisano (foto organizzatori)

Staffette femminili

  • 4×100: squadra qualificata
  • 4×400: squadra qualificata
Hooper-Siragusa-Bongiorni-Fontana (foto Colombo/FIDAL)
Hooper-Siragusa-Bongiorni-Fontana (foto Colombo/FIDAL)

Staffetta mista

  • 4×400: squadra qualificata
Re-Scotti-Trevisan-Mangione (Chorzow-foto Colombo/FIDAL)
Re-Scotti-Trevisan-Mangione (Chorzow-foto Colombo/FIDAL)

Il link dove vedere tutti gli aggiornamenti per i partecipanti alle Olimpiadi

Sport OK Junior