Rendering nuovo Istituto Galeazzi( Foto Binini Partners)
Rendering nuovo Istituto Galeazzi( Foto Binini Partners)
Fastweb Casa ADSL

Il miglioramento dei limiti di ogni singolo atleta, una volta raggiunta la maturità fisica, passa sempre dalla cura di tanti dettagli, a cominciare, naturalmente, dal tipo e dalla qualità dell’allenamento, ma anche da quanto si fa in tutto il resto della giornata.

Trovo assolutamente interessante, quindi, evidenziare questo importante accordo, della durata di un anno per ora, firmato tra la FIDAL e l’IRCCS(Istituto di Ricovero e Cura a Carattere Scientifico) Istituto Ortopedico Galeazzi di Milano.

Scopo di tale progetto, guidato dal dottor Jacopo Vitale, ricercatore del Laboratorio di Meccanica delle Strutture Biologiche, sarà lo studio del sonno e dei ritmi biologici degli atleti che parteciperanno alle Olimpiadi di Tokyo del 2020.

Si ritiene, infatti, che sia molto importante la conoscenza dei meccanismi cronobiologici per una pianificazione ideale degli allenamenti in relazione agli obiettivi agonistici da raggiungere.

Fondamentale, anche, riuscire a identificare i giusti tempi di ripresa, da personalizzare per ogni singolo atleta, dopo una gara o anche dopo un allenamento molto intenso, nell’ottica di cercare di prevenire, il più possibile, problemi fisici che spesso vengono causati da un eccessivo stress fisico.

Il Direttore Scientifico dell’Istituto Ortopedico Galeazzi, Professor Giuseppe Banfi, si è detto molto orgoglioso di tale protocollo perchè, attraverso questa ricerca, potranno essere acquisiti dati nuovi per gli studi in essere, da tempo, sulla cronobiologia, fornendo agli atleti azzurri, che andranno alle Olimpiadi, un supporto ulteriore per migliorare le loro prestazioni.

Molto contento anche Alfio Giomi, Presidente della Fidal che si dice fiero di aver dato origine, per primo, a questo progetto che proietta, oltre Tokio 2020, per una utile condivisione con tutto lo sport italiano.

L’ Istituto Ortopedico Galeazzi è una delle 19 strutture di eccellenza del Gruppo San Donato ed è il primo Ospedale Ortopedico della Lombardia sia per numero di ricoveri che interventi chirurgici effettuati. Oltre all’ortopedia sono presenti specialità quali chirurgia maxillo-facciale, neurochirurgia, reumatologia, chirurgia vascolare e chirurgia plastica.

Da segnalare che, nell’ex Area Expo di Milano, è in fase di realizzazione il nuovo Polo Ospedaliero dell’Istituto Galeazzi, che dovrebbe essere finito entro il 2021 e di cui vi mostriamo, in copertina, un rendering.