Jepchirchir trionfa a Boston in volata

Bellissima gara sulla 42,195 femminile con vittoria decisa negli ultimi metri

FASTWEB

La Maratona di Boston, tornata nella sua tradizionale collocazione primaverile dopo la parentesi autunnale dell’anno scorso a causa della pandemia, ha visto per quanto riguarda la gara femminile uno straordinario testa a testa finale tra la keniana, campionessa olimpica Peres Jepchirchir, e l’etiope Ababel Yeshaneh, con la vittoria della prima nel crono di 2h21’01.

Bellissimi gli ultimi chilometri con la Jepchirchir, grande favorita della vigilia, che ha più volte tentato di staccare l’avversaria ma è stata sempre ripresa sino all’ultimo decisivo allungo negli ultimi 500 metri.

L’altra grande protagonista attesa, la keniana Joyciline Jepkosgei, ha avuto un crollo netto dopo il 35 km ed è finita nettamente fuori dal podio che ha visto al terzo posto un’altra keniana Mary Ngugi, terza per il secondo anno consecutivo in 2h21’32, mentre quarta è stata la 42enne Edna Kiplagat con 2h21’40.

Prima europea la britannica Purdue, nona in 2h25’26 e prima statunitense Neil Rojas decima in 2h25’57.

Embed from Getty Images
Sport OK Junior