Stano a Dudince per provare i 35 km

Il campione olimpico dei 20 chilometri cerca il minimo di partecipazione ai mondiali di Eugene

FASTWEB

Massimo Stano, campione olimpico dei 20 km di marcia ai giochi giapponesi dell’anno scorso, in alcune interviste di qualche mese fa aveva ipotizzato che si sarebbe concentrato nel 2022 ancora sulla distanza dei 20, ma che nel 2023 avrebbe voluto provare a cimentarsi sui 35 chilometri da preparare poi al meglio per le Olimpiadi di Parigi 2024.

Non sappiamo se qualcosa sia esattamente cambiata nei programmi agonistici del trentenne marciatore pugliese, ma certamente sabato 23 aprile Stano gareggerà sui trentacinque chilometri della classicissima della marcia a Dudince, in Slovacchia, e l’obiettivo dichiarato è quello di ottenere il minimo richiesto da World Athletics per la partecipazione ai Mondiali di Eugene, dove per la prima volta si gareggerà su tale distanza  in una rassegna iridata.

Per Massimo l’unica esperienza su questo chilometraggio risale a oltre tre anni fa, nel gennaio 2019, sulle strade di Gioiosa Marea tanto care ad Anna Rita Sidoti, quando chiuse in 2h35’03 per quello che era solo da ritenere un test di condizione, mentre questa volta il campione, allenato da Patrizio Parcesepe, punta a un grande crono per andare sotto le 2h33’00 richieste per partecipare alla gara in Oregon che si disputerà alle 6.15 locali di domenica 24 luglio, ultimo giorno della rassegna negli Stati Uniti.

In Slovacchia, Stano guiderà una ricca pattuglia azzurra candidata allo standard mondiale tra cui, al momento, nell’elenco degli iscritti risultano Teodorico Caporaso, Stefano Chiesa, Michele Antonelli, Aldo Andrei, mentre al femminile Lidia Barcella, Nicole Colombi, Sara Vitiello.

Sport OK Junior