Holly Bradshaw supera 4.90m nel salto con l’asta ai Campionati britannici

I più interessanti risultati dei campionati nazionali britannici con Keely Hodgkinson che batte, negli 800 femminili, Reekie e Muir.

FASTWEB

Holly Bradshaw ha battuto il record nazionale del salto con l’asta femminile superando la straordinaria misura di 4.90m nella prima giornata dei Campionati britannici di Manchester.

Bradshaw è salita al terzo posto delle liste mondiali dell’anno alle spalle di Katie Nageotte (4.95m ai Trials statunitensi di Eugene) e Anzhelika Sidorova (4.91m al Golden Gala).

La saltatrice britannica aveva stabilito il precedente record personale di 4.87m nel 2012. Bradshaw, quarta classificata ai Mondiali di Doha, ha superato la misura d’ingresso di 4.55m al secondo tentativo.

Questo risultato sarebbe stato sufficiente per vincere il titolo britannico, ma Bradshaw è andata avanti superando 4.70m al secondo tentativo, 4.83m e 4.90m alla prima prova. Molly Caudery si è classificata seconda con 4.45m.

La campionessa mondiale dei 200 metri Dina Asher Smith è scesa due volte, nei 100, al di sotto degli 11 secondi nella stessa giornata correndo la semifinale in 10”91 e la finale in 10”97. Asha Phillip si è classificata al secondo posto in 11”16 davanti a Darryl Neita (11”21).

Zharnel Hughes ha realizzato il miglior tempo delle semifinali dei 100 metri maschili con 10”06 ma è stato squalificato per falsa partenza. Il titolo britannico è andato a Chijindu Ujah in 10”05.

Jodie Williams ha realizzato la doppietta vincendo i 200 metri femminili in 23”02 davanti a Beth Dobbin (23”07) e a Desirée Henry (23”18) con vento contrario di -2.9 m/s e i 400 metri in 51”01.

Adam Gemili si è imposto nella finale dei 200 metri maschili in 20”63 con vento contrario di -1.7 m/s davanti a Nethaneel Mitchell Blake (20”77).

La campionessa europea indoor Keely Hodgkinson ha vinto il secondo titolo britannico di fila sugli 800 metri femminili in 1’59”61 battendo Jemma Reekie (2’00”12) e Laura Muir (2’00”24).

Keely Hodgkinson (foto Colombo/FIDAL)
Keely Hodgkinson (foto Colombo/FIDAL)

Il primatista britannico indoor Elliot Giles ha vinto gli 800 metri maschili in 1’45”11 battendo per tre centesimi di secondo Oliver Dustin e Daniel Rowden.

Josh Kerr si è imposto sui 1500 metri maschili in 3’40”72 precedendo di cinque centesimi di secondo Jake Wightman.

Mo Farah ha dominato i 10000 metri in 27’47”04 ma è arrivato lontano dal minimo olimpico di 27’28”00. Il campione NCAA dei 10000 metri Patrick Dever ha vinto i 5000 metri in 13’37”30 precedendo Andrew Butchart.

La medaglia di bronzo dei 60 ostacoli degli Europei Indoor Tiffany Porter si è imposta sui 100 ostacoli in 12”78.

Jasmin Sawyers ha realizzato i migliori due salti di giornata di 6.75m e 6.73m nel salto in lungo. Morgan Lake si è aggiudicata il salto in alto con 1.93m.

Tade Okoro ha vinto a sorpresa i 110 ostacoli in 13”38 precedendo Dave King (13”51) e il campione del mondo indoor Andy Pozzi (13”54).

Jessica Turner è scesa sotto i 55 secondi sui 400 ostacoli femminili con 54”83.

Tutti i risultati

Sport OK Junior