Kambundji vince il duello svizzero sui 100 metri con 11”07 a Ginevra

L'approfondimento del meeting svizzero e di quello disputato a Nizza, con i migliori risultati degli atleti internazionali.

FASTWEB

Il meeting EAP AtletiCA di Ginevra allo Stade Boit du Monde (tappa svizzera del Continental Tour Bronze) ha fatto registrare numerosi risultati in chiave internazionale.

La svizzera Mujinga Kambundji ha vinto l’attesissima sfida tutta svizzera sui 100 metri femminili in 11”07 precedendo Salomé Kora (11”12) e Ajla Del Ponte (11”18).

Kambundji arrivava dal terzo posto sui 200 metri in 22”60 al Golden Gala di Firenze. Dafne Schippers si è piazzata al quarto posto in 11”25.

La staffetta 4×100 svizzera composta da Dietsche, Del Ponte, Kambundji e Kora ha realizzato il miglior tempo mondiale dell’anno con 42”42 precedendo l’Olanda (42”82). Il quartetto olandese ha vinto la 4×100 maschile in 38”56.

Il belga Ismael Debjani ha migliorato il primato nazionale e il record del meeting sui 1500 metri con 3’33”06 togliendo 64 centesimi al suo precedente record personale che risaliva al 2017.

L’estone Rasmus Magi ha sfiorato di nove centesimi di secondo il primato nazionale sui 400 ostacoli con 48”49 (settimo miglior tempo al mondo nel 2021) precedendo Constantin Preis, che ha migliorato il record personale con 48”60. Il francese Ludvy Vaillant si è piazzato al terzo posto con 49”22.

L’ucraina Viktoriya Tkachuk ha conquistato il successo nei 400 ostacoli femminili in 54”60.

Il francese Aurel Manga ha vinto la finale dei 110 ostacoli in 13”32.

La francese Laura Valette si è imposta nei 100 ostacoli in 12”87 davanti alla belga Anna Zagré (12”90) e alla diciannovenne svizzera Ditaji Kambundj (12”94).

La Francia ha vinto anche nello sprint con Mouhammadou Fall nei 100 e nei 200 metri in 10”26 (con vento contrario di -1.7 m/s) e 20”37.

L’Olanda ha fatto doppietta vincendo entrambe le gare dei 400 metri. In campo femminile Lieke Klaver ha eguagliato il personale con 50”98 precedendo di quattro centesimi Catia Azevedo (51”02).

Liemarvin Bonevacia si è aggiudicato i 400 metri maschili in 45”01.

La britannica Emily Borthwick ha migliorato il record personale nel salto in alto con 1.93m battendo la connazionale Morgan Lake (1.90m) nel salto in alto femminile.

Denia Caballero ha migliorato il record del meeting con 60.25m nel lancio del disco femminile.

Deborah Rodriguez ha migliorato il primato uruguayano sugli 800 metri con 2’00”20 precedendo di nove centesimi di secondo Lore Hoffmann.

Dustin corre gli 800 metri in 1’43”82 al meeting di Nizza

Il ventenne britannico Oliver Dustin (campione europeo under 20 nel 2019) ha tolto quasi due secondi al suo precedente record personale sugli 800 metri con 1’43”82 precedendo il keniano Gabriel Tuei (1’44”44) e l’altro britannico Elliot Giles (1’45”05) al meeting di Nizza.

La tedesca Hanna Klein ha realizzato il minimo olimpico e il personale sui 1500 metri femminili con 4’02”56. L’australiana Jay Edwards ha vinto i 1500 metri maschili con 3’34”74.

L’etiope Yalemzef Yehualaw ha battuto la britannica Eilish McDonald di due secondi sui 5000 metri in 14’53”77.

Morgan McDonald ha vinto i 5000 metri maschili in 13’13”87 superando in volata l’olandese Mike Foppen di due centesimi di secondo.

Lo statunitense Mike Rodgers si è imposto sui 100 metri in 10”09.

Sport OK Junior