Ottima prestazione di Gaia Sabbatini a Ostrava: 4’08″14 nei 1500

Quarta piazza assoluta, nel Golden Spike, per l'azzurra che fa un grande salto di qualità.

FASTWEB

È in corso di svolgimento la 60esima edizione del Golden Spike di Ostrava, in Repubblica Ceca, valido come prova Gold del Continental Tour e alcuni azzurri hanno già concluso le loro prove.

Di grande rilievo il quarto posto di Gaia Sabbatini che polverizza il proprio personale nei 1500 metri, realizzando un buon 4’08″14 e, oltretutto, considerando il prestigio dell’evento guadagna sicuramente posizioni nel ranking di World Athletics per le Olimpiadi.

La sua una gara molto coraggiosa, tenendo testa a tutte le migliori con l’attesa Dibaba, che crolla nell’ultimo giro, e alla fine cede solo all’etiope Freweyni Hailu (4:04.20) con al secondo posto la slovena Marusa Mismas Zrimsek e al terzo l’altra etiope Hirut Meshesha.

Molto bene anche Iliass Aouani nei 10.000 metri, dove ottiene un ancor più prestigioso terzo posto e migliora il personale portandolo a 27’45″81, sette secondi meglio del precedente in una gara illuminata dall’ugandese Jacob Kiplimo che impressiona con 26’33″93 firmando la migliore prestazione mondiale dell’anno.

Stavolta è più lontano il bronzo mondiale Yasmani Copello (49″21), battuto a Savona, ma Alessandro Sibilio, nei 400 ostacoli, è ancora molto brillante e, per adesso, ottiene il miglior piazzamento tra gli azzurri con un ottimo secondo posto in 49″62.

Quinta piazza al femminile nei 400 h, per Linda Olivieri, che firma il primato stagionale con 56″48.

Nei 400 maschili buon quarto posto di Edoardo Scotti che, all’esordio sui 400 metri individuali, ferma il cronometro a 45″73.

Edoardo Scotti (foto FIDAL/Colombo)
Edoardo Scotti (foto FIDAL/Colombo)

Tutti i risultati

Sport OK Junior