Stadio Olimpico Roma
Stadio Olimpico Roma
FASTWEB

Il Golden Gala Pietro Mennea compie quarant’anni e li festeggia, giovedì 17 settembre, ancora una volta allo Stadio Olimpico di Roma con un’edizione di grandissimo spessore per le tantissime medaglie olimpiche e iridate che, nonostante la particolarità della stagione, saranno presenti.

Il cast dei partecipanti alla tappa italiana della Wanda Diamond League è stato, in parte, anticipato questa mattina dal Meeting Director Gigi D’Onofrio nel corso della conferenza stampa di presentazione, avvenuta proprio all’Olimpico, alla presenza del Presidente del CONI Giovanni Malagò, del numero uno di Sport e Salute Vito Cozzoli e del Presidente FIDAL Alfio Giomi.

Un nome su tutti è quello di Armand “Mondo” Duplantis, ventenne svedese primatista del mondo dell’asta (6,18), che affronterà, tra gli altri, l’azzurro Claudio Stecchi reduce dal suo personale di ieri sera con 5,82.

Oltre a Dupantis ci sarà, al Golden Gala, un altro giovanissimo fenomeno scandinavo, il norvegese recordman europeo dei 1500 Jakob Ingebrigtsen, impegnato nei 3000 metri insieme proprio a Yeman Crippa che, sempre ieri, con la sua impresa nei 5000 metri di Ostrava, ha riscritto un pezzo leggendario della storia dell’atletica italiana.

Molto interessanti i 100 metri femminili con la campionessa olimpica, la giamaicana Elaine Thompson con l’ivoriana Marie-Josée Ta Lou, ma soprattutto la grande rivelazione dello sprint europeo dell’anno, la ticinese Ajla Del Ponte, già vincitrice di due gare di Diamond.

Di grandissimo livello la gara dell’alto femminile con il derby ucraino tra Yuliya Levchenko e Yaroslava Mahuchikh, entrambe a 2,00 nella stagione estiva e, a proposito di derby ,anche quello tra le due scozzesi Laura Muir e Jemma Reekie, negli 800 metri.

Negli ostacoli al maschile spicca il nome del francese Pascal Martinot-Lagarde (110hs).

Venendo agli azzurri e parlando di grandi sfide, tutti gli occhi saranno puntati sull’ennesimo confronto, nei 100 metri, tra Filippo Tortu e Marcell Jacobs, che incontreranno sulla loro strada il sudafricano Akani Simbine, l’ivoriano Arthur Cissè e il tedesco primatista stagionale europeo Deniz Almas.

Gianmarco Tamberi, nell’alto, sfida il primatista mondiale stagionale Maksim Nedasekau mentre per Leo Fabbri, nel peso, c’è l’oro europeo Michal Haratyk e l’altro polacco Konrad Bukowiecki.

Per Luminosa Bogliolo, invece, nei 100hs l’olandese Nadine Visser con cui ha un conto in sospeso oltre che con un record italiano che ha dimostrato ampiamente di meritare.

La lista dei confermati ad oggi

Fastweb Fibra