Dallavalle in pedana per le qualificazioni del triplo di Eugene

Complicata semifinale per Tecuceanu negli 800 uomini, mentre primo turno per Bellò nella gara al femminile.

FASTWEB

Nella notte italiana di domani si disputerà la settima giornata dei Campionati del Mondo di Eugene, in Oregon, con la presenza di 5 azzurri tra cui su tutti lo specialista del salto triplo, Andrea Dallavalle che sarà in pedana alle 3,20, insieme agli altri due azzurri, Emmanuel Ihemeje e Tobia Bocchi per cercare di raggiungere la finale iridata di sabato.

La misura richiesta per l’accesso diretto è fissata a 17,05 e in caso di mancato raggiungimento sarà necessario restare tra i migliori dodici.

Andrea si presenta all’Hayward Field con la terza misura tra gli iscritti, grazie al suo eccellente 17,28 degli Assoluti di Rieti, tre centimetri meglio di quanto saltato nel debutto di Grosseto (17,25) ma bisognerà vedere se alcuni problemi fisici da lui patiti, anche durante la trasferta in Algeria per i Giochi del Mediterraneo, potranno in qualche modo condizionare il suo rendimento.

Ihemeje, peraltro, gioca in casa in quanto lo stadio di Hayward Field rappresenta il tempio dei suoi Oregon Ducks, e proprio sulla pedana dei Mondiali ha ottenuto il suo stagionale di 17,03 nella finale Ncaa terminata al secondo posto, mentre Tobia Bocchi, argento ai Giochi del Mediterraneo, vanta quale miglior misura del suo 2022 un 16,93.

Turno di qualificazione per ventinove, tra cui il cubano Lazaro Martinez, il portoghese ex cubano Pedro Pablo Pichardo, il primatista mondiale indoor Hugues Fabrice Zango (Burkina Faso) e la leggenda americana Christian Taylor, quattro volte campione del mondo, anche se un gravissimo infortunio di un paio di anni fa non gli ha più fatto tornare la forma dei giorni migliori.

Da segnalare come non ci saranno i due primatisti mondiali stagionali, il cubano Jordan Alejandro Diaz Fortun capace di arrivare nel 2022 sino a 17.87, e neanche il suo connazionale Andy Diaz Hernandez, che vive e si allena da circa un anno in Italia, che vanta una misura di 17.68, per cui di fatto sarà una gara dai contorni assolutamente incerti, senza dei reali favoriti.

Debutto ai campionati iridati anche per Elena Bellò che, nella batteria degli 800 metri, troverà la britannica, argento olimpico Keely Hodgkinson e la canadese Catriona Bisset.

Sempre negli 800, al maschile, le semifinali con Catalin Tecuceanu nella seconda gara insieme con il campione del mondo indoor Mariano Garcia, per provare a conquistare una finale molto difficile visto che passano i primi due, più due tempi di recupero.

Gli orari degli azzurri di giovedì 21 luglio

  • 17.10-2.10 800 donne: batterie Bellò
  • 18.20-3.20 Triplo uomini: qualificazione Bocchi, Dallavalle, Ihemeje
  • 19.00-4.00 800 uomini: semifinali Tecuceanu

Tutti i risultati e le starting list

Sport OK Junior